COVID: “SIAMO A RISCHIO ED ESSENZIALI”, LAVORATORI TRASPORTI CHIEDONO PRIORITA’ IN VACCINAZIONI

7 Aprile 2021 09:13

L’AQUILA – “Non riusciamo a comprendere quali siano le motivazioni del Governo nazionale per stabilire questa assurda è inverosimile esclusione dalle fasce prioritarie per la vaccinazione, soprattutto considerando che la mobilità dei cittadini è assunto a valore fondamentale della persona dalla stessa Costituzione italiana, un valore essenziale quindi, un diritto irrinunciabile”

La protesta è dell’O.r.s.a Trasporti Abruzzo per il mancato inserimento dei lavoratori del settore trasporti tra le categorie con priorità per la vaccinazione anti covid.

Nei giorni scorsi anche il presidente dell’Azienda pubblica regionale TUA SpA Gianfranco Giuliante aveva sollevato la necessità di vaccinare il personale dipendente, chiedendo alle ASL di rendere disponibili le quantità di vaccino necessarie e mettendo a disposizione le strutture e le professionalità mediche presenti in Azienda, cosi da evitare ulteriori contagi che, attraverso il continuo contatto con il pubblico sui mezzi di Trasporto, possono risultare più che probabili.

“Quella che rappresento – incalza il segretario regionale Michele Giuliani – è una delle categorie che, senza sosta e con forte senso del dovere ha maggiormente contribuito ad alleviare i sacrifici chiesti ai cittadini continuando a lavorare, garantendo per tutto il periodo pandemico i propri servizi alla mobilità delle persone e delle merci e spesso mettendo a rischio se stessi e le proprie famiglie, è stata dimenticata, umiliata e giudicata non meritevole di priorità per la vaccinazione anti covid 19 dal Governo nazionale”.

“Una scelta inspiegabile” – continua Giuliani – “che troviamo profondamente ingiusta e che chiediamo di rivedere a livello regionale, confidando nel senso di responsabilità del Governo d’Abruzzo, provvedendo a restituire dignità e rispetto all’intera categoria attraverso l’immediato inserimento di questi Lavoratori tra coloro che, alla pari degli insegnanti e degli operatori sanitari, vengano vaccinati con priorità proprio perché essenziali, come gli altri.”

“Siamo daccordo con Giuliante” – continua il Segretario di OR.S.A. Trasporti – “tant’è che a livello nazionale il nostro Sindacato si è fatto promotore di una raccolta firme su change.org con la petizione #iotrasporto indirizzata direttamente al Ministero e, con la proclamazione di uno sciopero Generale dei Trasporti per il prossimo 23 Aprile, perché” – aggiunge – “riteniamo che tutti i Lavoratori e le Lavoratrici dei Trasporti meritino maggiore attenzione e rispetto per quanto hanno dato e continuano a dare in un contesto emergenziale tutt’altro che facile”.

Michele Giuliani lancia infine un appello al Governatore Marcop Marsilio e al Presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo Lorenzo Sospiri: “Bisogna intervenire affinché questa ingiustizia, questa umiliazione, questa mancanza di rispetto venga corretta al più presto; poiché chi opera nei Trasporti, chi serve i cittadini con abnegazione assoluta, chi non ha mai smesso di lavorare nel contesto pandemico sappia che non sarà lasciato solo, sappia che la Regione Abruzzo è presente; poiché nessuno può essere consideratoessenziali. quando vi pare!”

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: