COVID: TOBIA, “NON VACCINARSI? UNA FOLLIA, SERVE OBBLIGO PER CATEGORIE A RISCHIO”

24 Novembre 2020 08:42

ROMA – “Il vaccino dovrebbe essere obbligatorio per le categorie a rischio. Non vaccinarsi è una follia da negazionisti della prima ora. La persona che non si vaccina rappresenterà un fattore di rischio per se stesso e per la collettività”.

Così Roberto Tobia, segretario nazionale di Federfarma, è stato ospite del programma “L’imprenditore e gli altri” su Cusano Italia Tv (canale 264 dtt).




“Personalmente farò il vaccino –ha affermato Tobia-. Credo che dovrebbe essere obbligatorio per le categorie a rischio, che lavorano negli ospedali e a contatto con i malati. Credo che ci sia poco da discutere, soltanto un negazionista della prima ora può pensare di non sfruttare la possibilità di vaccinarsi contro il covid, mi sembra veramente una follia. La persona che non si vaccina rappresenterà un fattore di rischio per se stesso e per la collettività. Con questa enorme diffusione del virus su tutto il territorio nazionale, si va raggiungendo piano piano una sorta di immunità di gregge, ma serve ancora molto tempo quindi bisogna vaccinarsi, è un grande gesto di civiltà. Il vaccino anti-covid è un vaccino biomolecolare e potrebbe servire per la cura di tantissime altre malattie, quindi potrebbe rappresentare una svolta non solo nella lotta al covid, questa è una speranza che abbiamo”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: