COVID, VARIANTE INGLESE IN ABRUZZO: “NESSUN LEGAME CON VOLI DA LONDRA”

16 Febbraio 2021 16:59

PESCARA – “È escluso ogni collegamento tra il rapido propagarsi degli ultimi giorni della variante inglese in Abruzzo ed i voli provenienti da Londra atterrati nel nostro aeroporto. Una certezza che, a scanso di qualsiasi equivoco – che evidentemente circola tra le persone destando non poca preoccupazione – ho acquisito nel primo pomeriggio di oggi incontrando il presidente della Saga, Enrico Paolini, il quale mi ha fornito un dettagliato resoconto con tempi ed informazioni utili a fugare ogni dubbio”.

Lo spiega in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Guerino Testa: “Innanzitutto ha confermato come dal 17 gennaio scorso i voli inglesi, così come le altre tratte internazionali con Ryanair siano fermi. Un mese – dall’ultimo volo giunto nello scalo abruzzese – rappresenta un lasso di tempo sufficiente a scartare ogni possibilità di legame con il dilagare di questa variante del virus, atteso che le infezioni si sviluppano mediamente tra i 5 e gli 8 giorni dal contatto con un soggetto positivo. Paolini ha, altresì, evidenziato la massiccia attività di screening – per la quale si è distinto il nostro aeroporto – svolta nel periodo antecedente al fermo dei suddetti voli”.

“Dai primi di dicembre, infatti, e fino al 17 gennaio , tutti i passeggeri in arrivo sono stati sottoposti a tampone molecolare, come da risultanze della Asl da cui si rilevano pochissimi positivi e nessuno alla variante inglese. Al momento sono operative solo le tratte italiane e certamente fino al mese di marzo non torneranno in attività i voli sospesi da Ryanair”, conclude Testa.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: