CRISI COVID, MA NON PER TUTTI: IN ITALIA NEL 2020 187MILA MILIONARI IN PIU’, POVERI SALITI DEL 20%

12 Settembre 2021 09:15

Italia: Abruzzo

ROMA – Durante l’anno della pandemia in Italia i milionari in Italia sono arrivati a 1,5 milioni, aumentati di 187mila. Mentre i poveri sono cresciuti del 20%

A dirlo i dati del Global Wealth Report 2021 di Credit Suisse, analizzato Fq millenium.

Aumentati a 3.560, 785 in più rispetto all’anno prima, con patrimonio superiore ai 50 milioni di dollari.

In Italia secondo l’Istat i poveri sono saliti a 5,6 milioni, +20% rispetto all’anno precedente. A livello globale la Banca mondiale stima in 119 milioni il numero minimo di nuovi poveri creati dal Covid nel mondo, un dato senza precedenti.

In Italia, l’incidenza dei milionari sul totale mondiale è aumentata in maniera costante e progressiva, passando dallo 0,9% nel 2000 al 2% nel 2005, dal 2,9% nel 2010 al 2,5% nel 2015 e poi raggiungendo l’attuale 3%.

In 20 anni segnati da un generale impoverimento del Paese, insomma, si sono creati 1.480 ricchi con la conseguenza che il 22,2% della quota della ricchezza complessiva del Paese è in mano solo all’1% della popolazione complessiva.

Nel 2019 era il 21,8%. Tutto queste mentre secondo le statistiche sulla povertà dell’Istat nel 2020 le famiglie italiane in povertà assoluta sono aumentate del 20%, raggiungendo quota 2 milioni (per un totale di 5,6 milioni di individui).

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: