CRISI DI GOVERNO: VACCA “DA RENZI GESTO ASSURDO, TRA I SUOI MOLTI IN DISSENSO”

14 Gennaio 2021 17:12

L’AQUILA – “Mi immagino cosa possa pensare di questa crisi assurda, un cittadino che è in difficoltà per le misure di contenimento, chi attende i ristori, chi ha la sua attività chiusa da mesi, come possano sentirsi gli italiani che assistono a questo spettacolo senza capirne il motivo, senza capire cosa vuole  Matteo Renzi. Del resto anche noi  facciamo difficoltà capire. Stiamo vivendo una crisi di governo senza una ragione valida, in uno dei momenti più delicati della storia del Paese e dell’umanità”.

Così nell’intervista in diretta streaming su Abruzzoweb, il deputato del Movimento 5 stelle, Gianluca Vacca.

“Ad indurre Renzi ad aprire la crisi è una questione di nomine negli enti pubblici, sono ragioni personali, di spazio politico di sopravvivenza per un piccolo partito destinato a scomparire? Non lo so, so solo che il Paese non sta facendo certo una bella figura davanti a cittadini e davanti all’Europa. So solo che l’attività del parlamento rimarrà ferma per giorni, e dobbiamo approvare misure importantissime e urgenti”.

Su una possibile  via d’uscita: “Sicuramente Conte verrà in parlamento, la crisi non va dimenticato, riguarda  numericamente una piccola parte della maggioranza. Ci sono tanti parlamentari non del Pd dell’M5s e di Leu pronti a dare un sostegno, e anche tanti di Italia viva che meditano di staccarsi da Renzi. Vedremo, l’importante è fare presto, il Paese non può aspettare”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: