CRISI GOVERNO: PREMIER DRAGHI AL SENATO

20 Luglio 2022 09:43

Italia - Politica

ROMA – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha lasciato palazzo Chigi per recarsi al Senato.

Quella di ieri è stata una giornata intensa, tra veti, trattative e riunioni notturne. Le pagine di politica dei quotidiani italiani sono tutte dedicate alla crisi di governo, con l’incognita su quel che farà oggi il premier.

“Dopo la crisi di governo causata dai grillini, dopo le minacce i capricci dei cinque stelle e le continue provocazioni del PD che ancora ieri continuava parlare di Ius soli e ddl Zan e di cambio della legge elettorale quando le priorità degli italiani che stanno soffrendo sono altre, oggi la Lega in Aula farà quello che serve solo e soltanto all’Italia e agli italiani”, le parole del segretario leghista Matteo Salvini in un video postato sui social, prima delle comunicazioni Draghi al Senato.

“Penso finirà bene. Vediamo la tempistica”, ha detto il leader di Italia viva Matteo Renzi.

“La riapertura delle urne è la strada maestra”: non ha dubbi il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. Intervistato dal ‘Corriere’, rivela quanto appreso da “autorevoli esponenti” del centrodestra di governo, i quali “confermano la linea annunciata e che sarebbero andati a rappresentarla a Palazzo Chigi”.  “Si sono resi conto, direi finalmente – spiega Lollobrigida – che è impossibile governare con il Pd e M5S. Si sono resi conto dell’inaffidabilità di Giuseppe Conte”. Per il presidente dei deputati FdI, “dovrebbero quindi prendere atto che questa esperienza di governo è finita”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: