CTGS: CENTROSINISTRA, “ORA DIMISSIONI PIGNATELLI, SINDACO SPIEGHI COME AFFRONTARE SITUAZIONE”

28 Marzo 2024 17:52

L'Aquila - Lavoro, Politica

L’AQUILA – “L’ultima volta solo dieci giorni fa avevamo denunciato pubblicamente che sul Centro Turistico del Gran Sasso l’amministrazione stava giocando alla roulette russa. Avevamo ribadito anche in quella occasione che si era deciso di navigare a vista sulla pelle dei lavoratori e sulla pelle di tutto l’indotto della montagna. Se era legittimo fare il ricorso contro l’Ansfisa che prescriveva la chiusura della funivia al primo maggio, era altrettanto suicida affidarsi solo a quel verdetto e non programmare per ora e per tempo un piano alternativo che guardasse alla sostituzione delle funi. Ora il futuro è stato tracciato dal rigetto del ricorso proposto dal Comune dell’Aquila per l’annullamento del provvedimento della Ansfisa: il primo maggio la funivia sarà chiusa e ne siamo venuti a conoscenza solo da una stringata nota stampa del Comune dell’Aquila”.

Così, in una nota, i consiglieri di centrosinistra al Comune dell’Aquila Paolo Romano, Lorenzo Rotellini, Stefano Palumbo, Elia Serpetti, Stefania Pezzopane , Stefano Albano, Emanuela Iorio, Alessandro Tomassoni, Massimo Scimia, Simona Giannangeli, Enrico Verini, Gianni Padovani.





“Una nota – sottolineano – nella quale non viene riportata neanche una dichiarazione del sindaco della città che, del resto, non abbiamo avuto mai l’onore di vedere nelle numerose commissioni svolte sul tema. Si delinea sempre più chiaramente che il futuro della montagna non sia una priorità di questa amministrazione o forse, peggio, che la stessa non sia in grado di occuparsene”.

“Del resto, già mesi fa formalizzammo ufficialmente, in Consiglio comunale, le dimissioni dell’amministratore unico, Dino Pignatelli, respinte poi in quella sede dalla maggioranza: crediamo che oggi sia più che mai necessario tornare a chiederle”.





“È inoltre necessario che il sindaco venga a riferire in un Consiglio straordinario sul CTGS come intende affrontare la situazione e su come intenderà tutelare i lavoratori nei prossimi mesi”, concludono.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: