CUP L’AQUILA: CISAL, “ASL INCAPACE, VERSO LO SCIOPERO”

10 Aprile 2024 17:30

L'Aquila - Lavoro, Sanità

L’AQUILA – “Vergognoso quanto accaduto al Cup dell’Aquila. Alcuni lavoratori, in turno il 16 marzo, si sono visti recapitare un procedimento disciplinare per non aver servito tutti gli utenti in fila in possesso del numero elimina code a fine del loro turno lavorativo. Va precisato che, se si creano situazioni come questa, e ciò si verifica ogni giorno, la responsabilità è della Asl che si rifiuta di affiggere i cartelli in cui si avverte l’utenza che, all’orario di chiusura, le persone, anche se in possesso del biglietto elimina code, non saranno servite”.





Così, in una nota, il segretario provinciale della Cisal L’Aquila Giuliana Vespa che sottolinea: “Mai è stato fatto un ordine di servizio per prolungare l’orario di lavoro degli operatori, né tantomeno la Asl ha mai provveduto ad autorizzare l’aumento delle ore di contratto agli addetti allo sportello. La verità è che la Asl per l’ennesima volta scarica la propria inefficienza sulle spalle dei lavoratori costretti a fronteggiare giornalmente situazioni ormai insostenibili”.





“A tutto ciò va aggiunto lo scandaloso passaggio di appalto che ha comportato una penalizzazione economica di circa 400 euro mensili per ogni dipendente per il quale abbiamo indetto lo stato di agitazione del Cup di L’Aquila e chiesto l’intervento del Prefetto.  Le parti sono state convocate in prefettura venerdì 12 Aprile per esperire il tentativo di conciliazione, fallito il quale, verranno proclamate le prime giornate di sciopero”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: