Dagli artisti lombardi un aiuto ai terremotati

26 Ottobre 2009 00:00

- Cultura

Istituzioni e artisti uniti in sostegno dell’Abruzzo. Regione Lombardia da un lato, Giovanni Frangi, Mimmo Paladino, Arnaldo Pomodoro, Ugo Riva dall’altro. Tutti impegnati per sostenere la ricostruzione dei comuni colpiti dal terremoto, e in particolare della Casa dello studente che sorgerà all’Aquila: 120 posti, realizzata nel tempo record di 90 giorni, che verrà inaugurata il 4 novembre.
Hanno aderito all’iniziativa «Un’opera per l’Abruzzo», rispondendo all’appello del governatore Roberto Formigoni, e realizzato appositamente 3 serigrafie e uno sbalzo su lamina di rame (Pomodoro), ognuno tirato in 100 esemplari: la cartella con le 4 opere firmate dagli autori verrà proposta dal presidente della Regione a istituzioni e imprese al prezzo minimo di 20.000 euro, domani, alle ore 18, in un cocktail al Belvedere del 31° piano del grattacielo Pirelli.
«La mobilitazione solidale della società lombarda – commenta Formigoni – per le popolazioni abruzzesi colpite dal sisma del 6 aprile è un fatto positivo e incoraggiante. Regione Lombardia si è mobilitata subito inviando uomini, con oltre 2.000 volontari e 250 tecnici che hanno allestito 4 campi base per ospitare oltre 1.500 sfollati. Ha messo a disposizione due edifici scolastici prefabbricati da 150 alunni ciascuno. E ha ormai ultimato la residenza universitaria che inaugureremo il 4 novembre, un’opera da quasi 7 milioni, di cui 1 milione già raccolto dalle donazioni di personalità, enti, imprese lombarde. Proseguiamo nella sensibilizzazione e nella raccolta fondi grazie alla straordinaria disponibilità di questi quattro grandi artisti».
Le prime 18 riproduzioni delle quattro opere per l’Abruzzo sono state acquistate da: Altair Ifi di Milano, Associazione Kiwanis International, Auchan di Rozzano (Milano), Avis, Carbotermo di Milano, Consorzio Bbm Impresa Pizzarotti di Parma, Dompè Farmaceutici di Milano, Expo 2015 di Milano, Finlombarda di Milano, Fondazione Irccs-Istituto nazionale dei tumori di Milano, Ferrovie Nord Milano, Gdm costruzioni di Peschiera Borromeo, Istituto europeo di oncologia di Milano, il quotidiano La Provincia di Cremona, Liuni di Milano, Provincia di Lecco, Viscolube di Lodi. Per finanziare la residenza universitaria, inoltre, è stata attivata una sottoscrizione che ha consentito di raccogliere, tra i cittadini lombardi, circa un milione di euro. Tra questi vi è la donazione dell’Avis, che ha permesso di coprire l’intero costo degli arredi.





 





Articolo originale

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: