DALLE MARCHE IN SMART IN ABRUZZO CON 25 CHILI DI DROGA, ARRESTATO 23ENNE ALBANESE

22 Novembre 2021 13:25

Pescara: Cronaca

PESCARA, 22 NOV – Maxi sequestro di droga dei carabinieri della Compagnia di Pescara che hanno recuperato 25 kg di stupefacente e arrestato un 23enne di origini albanesi.

I militari, a seguito di alcune risultanze investigative inerenti attività di indagine concentrate a combattere lo spaccio di sostanza stupefacente, hanno potuto notare la presenza di una macchina bianca che venendo da fuori provincia, andava a contattare alcuni degli spacciatori noti nella ‪piazza di Pescara‬.

Dopo aver svolto attività di osservazione pedinamento e controllo, si è visto che l’auto, noleggiata presso una ditta dell’Ascolano, veniva dal confine con l’Abruzzo, nello specifico da Porto D’Ascoli.

I carabinieri sono riusciti a ricostruire il giro di spaccio: il rifornimento e base della droga era in uno dei garage che si trova sotto un supermercato della cittadina marchigiana, da lì, con piccole quantità, i corrieri si spostavano per raggiungere Pescara e consegnare lo stupefacente.

Sabato scorso avuta contezza che la Smart era giunta nel territorio abruzzese, i militari hanno proceduto a fermala e controllarla e a bordo c’era il ragazzo albanese, incensurato di 23 anni, che trasportava circa ½ kilo di Hashish e ½ kilo di Marijuana.

Addosso aveva anche delle chiavi, che, grazie alle attività svolte, si è subito capito appartenessero al garage. I Carabinieri della Sezione Operativa, con l’ausilio dei carabinieri della Stazione di Porto d’Ascoli, si sono recati sul posto, e hanno individuato il box ed una volta aperto, occultati dentro scatoloni e sacche hanno rinvenuto 20 kili circa di Hashish, 1 kilo e 200 grammi di Cocaina, circa 4 kili di Marijuana.

Dalla droga sequestrata sarebbero state ricavate un totale di circa 46mila dosi con un guadagno di circa 400mila euro. Al termine delle operazioni, l’arrestato è stato trasportato presso il carcere di Lanciano.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: