D’ANNUNZIO TORNA A PESCARA, PRESENTATA ”FESTA DELLE RIVOLUZIONE”, ”FU INNOVATORE”

2 Settembre 2019 14:41

PESCARA – Nove giorni di grandi eventi e con grandi nomi per 'La Festa della Rivoluzione – D'Annunzio torna a Pescara', la kermesse organizzata dalla presidenza del Consiglio regionale e dall'amministrazione comunale del capoluogo adriatico per rendere omaggio alle imprese fiumane del Vate.

La manifestazione è stata presentata oggi all'Aurum, dai presidenti della Regione Marco Marsilio e del Consiglio Regionale Lorenzo Sospiri e del sindaco Carlo Masci.

“D'Annunzio torna nella città dove è nato, diventando anche un momento di attrazione turistica. Torna per l'anniversario dell'Impresa di Fiume, cento anni dopo per rivedere ciò che fu quel momento storico, fatto in un'ottica di pacificazione fra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. D'Annunzio torna per farsi riscoprire dagli abruzzesi e tutti gli italiani come il più grande innovatore dei costumi, dell'arte, della poesia e del teatro che in quel periodo storico il mondo ha avuto. Proponiamo un grande momento culturale con tutte le arti in mostra: come avviene per tutti i figli illustri di questa terra, da Croce a Flaiano, è giusto che anche per Gabriele D'Annunzio, che è il figlio più illustre della nostra Regione, possa essere apprezzato, analizzato nel modo migliore possibile”, ha detto Sospiri.






Non è mancata qualche polemica, con la Commissione di Garanzia del Comune di Pescara che ha chiesto lumi sulle spese sostenute dall'ente per l'evento.

A fare chiarezza il sindaco Masci: “Pescara finalmente paga un debito di riconoscenza verso il suo cittadino più illustre, trascurato e ostracizzato per troppi anni. Le spese? Credo che l'opposizione – ha detto – faccia il suo lavoro, ma credo non lo faccia bene perché stiamo parlando di D'Annunzio e del personaggio più importante della città e le spese sono tutte rendicontate: il Comune spende i suoi soldi per qualche evento ma buona parte dei 250 mila euro li mette la Regione. Quindi l'investimento per Pescara è minimo e per questo ringrazio il governatore e il presidente del Consiglio regionale”. Tra i protagonisti dell'evento ci saranno tra gli altri Edoardo Sylos Labini, Vittorio Sgarbi, Giordano Bruno Guerri, Michele Placido, Enrico Ruggeri, e in un evento dedicato allo sport il presidente della Figc Gabriele Gravina.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: