DEBITI SANITA’: MEF CONVOCA TAVOLO IL 27 MAGGIO, GIOVEDI’ SEDUTA URGENTE CONSIGLIO REGIONALE

21 Maggio 2024 17:06

Regione - Consiglio Regionale, Politica, Sanità

L’AQUILA – Accelerazione improvvisa per la maggioranza di centrodestra alla guida della Regione Abruzzo sul tema caldo del deficit di oltre 120 milioni delle quattro Asl abruzzesi, con la Giunta che per evitare il commissariamento ha dovuto varare una manovra da ben 68 milioni e 593.329 euro, con la possibilità di un’ altra della stessa portata: il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha convocato, per lunedì 27 maggio, la riunione dei tavoli tecnici per la verifica dei conti di IV trimestre 2023.

Il presidente Lorenzo Sospiri, sentita la Conferenza dei Capigruppo, ha convocato il Consiglio regionale, in seduta urgente, per giovedì 23 maggio, alle ore 16, nell’Aula Spagnoli di Palazzo dell’Emiciclo all’Aquila. All’ordine del giorno due provvedimenti, al momento sotto esame della ‘Commissione bilancio, affari generali e istituzionali’: il ‘Disegno di Legge regionale per la copertura del disavanzo del servizio sanitario regionale risultante dal conto economico al quarto trimestre 2023’ e il progetto di legge ‘Modifiche alle leggi regionali 58/2023, 59/2023, 1/2024, 4/2024, 5/2024, 6/2024, 7/2024 in attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni'”.

Oggi si è tenuta la Commissione Bilancio con al centro il piano di rientro imposto dal Ministero che dovrà passare al vaglio del tavolo di monitoraggio a Roma con il Governo a dettare i compiti a casa e a valutare anche l’attendibilità di quanto scritto nelle delibere, e infine dovrà essere approvato in Consiglio regionale.





Sul punto, in Commissione, sono stati ascoltati l’assessore alla sanità, Nicoletta Verì, il direttore del Dipartimento Sanità, Claudio D’Amario, l’assessore al bilancio, Mario Quaglieri, insieme ai dirigenti dell’assessorato Ebron D’Aristotile e Fabrizio Giannangeli.

Il confronto è stato preceduto dall’intervento dei consiglieri di opposizione, che hanno chiesto di rimandare ad altro giorno sia la discussione sul Pdl “sanità”, che l’esame della successiva proposta normativa, a firma Sospiri, che intende modificare diverse leggi vigenti in applicazione del principio di leale collaborazione.

Il presidente di Commissione, Vincenzo D’Incecco, ha sottolineato l’urgenza dei provvedimenti e ribadito la regolarità procedurale, dando avvio al dibattito legislativo. La necessità di contingentare i tempi e avviare entro 48 ore le proposte normative alla votazione in Aula è stata confermata dalla Conferenza dei Capigruppo, riunita durante una pausa dei lavori di Commissione.

Il confronto su sanità e leale collaborazione si è protratto fino alle 17 del pomeriggio.





Prima della chiusura il presidente D’Incecco ha stabilito per domani, mercoledì 22 maggio, alle ore 12, il limite massimo per la presentazione degli emendamenti ai due progetti di legge. La Commissione tornerà a riunirsi giovedì 23 maggio, alle 10.30, con chiusura dei lavori entro le 15. Lo stesso giorno, alle 16, inizierà la seduta urgente del Consiglio regionale.

Una vicenda che rischia di mettere in difficoltà tutta la legislatura avviata con la storica riconferma, il 10 marzo scorso, del presidente Marco Marsilio, di FdI, alla guida del centrodestra, prevedendo meno risorse per lo sviluppo, nonostante le rassicurazioni, in questi giorni, da parte di dirigenti, dell’assessore alla Salute Verì, del neo presidente della commissione Sanità, Paolo Gatti, che hanno minimizzato sul rischio di un nuovo commissariamento evocato per primo dal consigliere regionale del Pd Sandro Mariani, presidente della commissione di Vigilanza.

In una nota dell’Ufficio stampa del Consiglio regionale, in merito alla seduta di giovedì, si legge: “In riferimento al primo punto, la necessità dell’urgenza è motivata dalle indicazioni del MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) che ha convocato, per lunedì 27 maggio, la riunione dei tavoli tecnici per la verifica dei conti di IV trimestre 2023. Prima dell’incontro, le Regioni dovranno provvedere alla trasmissione della documentazione necessaria per l’istruttoria di eventuali ulteriori rettifiche dei conti che illustri le motivazioni dello scostamento rispetto a quanto esaminato precedentemente. Il progetto di legge al secondo punto dell’ordine del giorno ha lo scopo di dare attuazione, tempestivamente, al principio di leale collaborazione tra Stato e Regioni, in linea con gli impegni assunti dalla Giunta regionale col Governo nazionale”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. COMMISSIONE BILANCIO: CONFRONTO APERTO SU SANITA’ E LEALE COLLABORAZIONE
    L'AQUILA - La Prima Commissione "Bilancio, affari generali e istituzionali", riunita oggi, ha licenziato a maggioranza i provvedimenti amministrativi ...


[mqf-realated-posts]

Ti potrebbe interessare:

ARTICOLI PIÙ VISTI: