DEBITO SANITA’: OFFENSIVA LEGA SU OPERATO DG, MANNETTI, “SIANO AUDITI IN COMMISSIONE”

28 Maggio 2024 12:50

Regione - Politica

L’AQUILA – La consigliera regionale della Lega Carla Mannetti ha depositato una richiesta, rivolta al presidente Paolo Gatti, di Fdi, per audire in Commissione Sanità i direttori generali delle Asl abruzzesi.





Una richiesta che fa seguito “all’entrata in vigore della legge regionale n. 9 del 23 maggio 2024 – spiega Mannetti – che all’art. 2 prevede l’obbligo a carico delle Asl di predisporre dei piani di razionalizzazione che saranno sottoposti anche all’esame della I e della V Commissione consiliare”.

Dunque la Lega si schiera al fianco di Gatti, e che nell’ultimo consiglio regionale ha imposto con un subemendamento, contro il parere dell’assessore regionale esterno alla Salute, Nicoletta Verì, ex Lega e candidata non eletta della lista del presidente Marco Marsilio, di rendere vincolante le determinazioni della commissione sanità sui piani di razionalizzazione della spesa che i quattro dg, sul banco degli imputati per il deficit del 2023 da oltre 12o milioni, dovranno presentare a stretto giro alla giunta.





“Condivido pienamente la linea del presidente Gatti, e partecipata da tutti i consiglieri di maggioranza, relativa a un maggior coinvolgimento delle Commissioni consiliari al fine di rafforzare la collaborazione Consiglio-Giunta per affrontare le problematiche legate ad  un tema così importante per i cittadini abruzzesi quale quello della sanità”, rileva Mannetti.

“È stato scongiurato l’aumento di nuove tasse grazie al lavoro portato avanti dagli assessori al Bilancio e alla Sanità, Mario Quaglieri e Nicoletta Verì; il tavolo di monitoraggio ministeriale ha approvato il piano della Regione Abruzzo ma il lavoro da fare è ancora molto ed è più che giusto che i Consiglieri siano maggiormente partecipi delle scelte”, conclude Mannetti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: