”DECENNALE L’AQUILA 2009-2019” ALLA MEMORIA AVVOCATO DI NAPOLI: DOMANI CERIMONIA PREMIAZIONE

20 Novembre 2019 20:08

L'AQUILA – Un premio intitolato all'avvocato Paolo Di Napoli, scomparso ad aprile scorso, nel Decennale del terremoto dell'Aquila.

Si svolgerà domani, 21 novembre, alle 16,30, a palazzo Fibbioni, all'Aquila, la cerimonia di premiazione del premio “Decennale L'Aquila 2009-2019”, promosso dai Caffè letterari d'Italia e d'Europa. 

L'evento si aprirà con la presentazione del libro “L'Aquila bella mia”, di Antonio Lera, presidente Agape Caffè letterari d'Italia e d'Europa. Un testo in cui l'autore ha voluto accompagnare la città verso una ripresa psico-socio-ambientale. 

Dialogheranno con l'autore, Paola Di Salvatore, professore universitario disciplina giuridica, Vito Sforza, fotografo, Ania D’Egidio, pittrice, Tiziana Ovelli, giornalista, Maria Rita Ferri, psicoterapeuta, Gabriele Gaudieri, professore di pedagogia all'Università dell’Aquila, Massimo Mazzetti, giornalista, Vincenzo Pietropaolo, presidente S.E.I., Peppe Di Caro, fotografo.

“I Caffè lettari d'italia e d'Europa, una realtà che partecipa alla vita culturale delle più importanti città italiane, hanno inteso celebrare il decennale del sisma con un premio intitolato alla memoria dell'avvocato aquilano, Paolo Di Napoli, scomparso ad aprile scorso – dichiara Lera – e con un approfondimento sulla realtà aquilana post-traumatica e da stress del terremoto, sulla riorganizzazione socio-ambientale e culturale, con un'attenzione particolare alla letteratura e all'arte come motori di rinascita sociale. Nel corso dell'evento verranno premiate personalità aquilane che hanno operato attivamente per la rinascita socio-culturale della città ferita dal sisma”. 

Saranno premiati: Fabrizio Cimino, ingegnere, per la progettazione del palaRotary ad Arquata del Tronto; Monica Pelliccione, giornalista e scrittrice, per il libro “L'Aquila- Le 100 Meraviglie (+1) dedicato alla rinascita della città; Enzo Sechi, professore ordinario di Neuropsichiatria infantile all'Università dell'Aquila, per il sostegno ai bambini nel post-sisma; Paolo De Angelis, medico di Medicina Generale e cognato di Paolo Di Napoli; Nestore Bernardi, pittore, per l'impegno artistico e le opere realizzate dopo il terremoto; Sandro Pasquali, avvocato e giurista; Tommaso Cutilli presidente corso di laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Assistenziali e direttore dell'Università operativa complessa maxillo-facciale dell'Aquila per l'impegno sanitario e accademico nel post- sisma.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: