DECENNALE: PREVENZIONE E CREDITO D’IMPOSTA, CONVEGNO NAZIONALE CNA A L’AQUILA

23 Giugno 2019 13:40

L'AQUILA –  “Il cantiere più grande d’Europa”, “oramai il simbolo delle costruzioni e della sicurezza sismica”, è stato scelto da Cna nazionale, Eni Gaseluce psa, Harley e Dikkinson per presentare una soluzione di prevenzione sismica immediatamente attuabile. In occasione del convegno, “Finalmente prevenzione” in programma martedì mattina 25 giugno all'auditorium del Parco dell'Aquila.

Saranno illustrati ufficialmente i meccanismi della “Cessione del credito” a terzi da parte del titolare di un immobile sottoposto a riqualificazione con i Bonus Edilizia: meccanismi che non esistevano e che ora, grazie all’intervento di un player nazionale come Eni Gaseluce, sono possibili.

Ospiti illustri saranno il segretario generale Nazionale CNA Sergio Silvestrini, il sottosegretario con delega alla Ricostruzione Vito Crimi, e il sottosegretario con delega dei Beni Culturali e Turismo  Gianluca Vacca.

Aprirà i lavori Gianfranco Torrelli, presidente CNA L’Aquila, a seguire i saluti istituzionali di Guido Quintino Liris assessore Regione Abruzzo con delega Ricostruzione e Pierluigi Biondi sindaco dell’Aquila.

Interverranno: Giorgio Fontana responsabile Servizi Energetici Eni gas e luce,  su “Riqualificazione sismica con CappottoMio”; Andrea Ceoletta responsabile relazioni Esterne Harley&Dikkinsons su “Le detrazioni fiscali e l'opportunità della cessione del credito d'imposta: il modello di H&D”; Giandomenico Cifani gà Direttoire Cnr e ITC L'Aquila su “La ricostruzione è prevenzione”; Vito Claudio Crimi Sottosegretariato Ricostruzione su “La messa in sicurezza del patrimonio edilizio nazionale”; Gianluca Vacca, “Misure per favorire la ricostruzione dei palazzi storici “prima della calamità”.





Conclusioni affidate a Sergio Silvestrini. Modera Agostino Del Re Direttore CNA L’Aquila

“Un momento storico per l’edilizia e per il patrimonio immobiliare – si spiega nella nota introduttiva – . Si tratta infatti di una sorta di monetizzazione del credito fiscale di cui godono i privati per ristrutturare casa, credito che genera la liquidità necessaria affinché già domani ciascun cittadino possa mettere in sicurezza il proprio immobile, riposizionarne il valore sul mercato, alleggerire il costo delle utenze e vivere meglio. Un vero salto rispetto a tutta la storia dell’edilizia e della messa in sicurezza degli edifici perché per la prima volta riqualifiazione sismica ed efficentamento energetico sono soluzioni praticabili”.

E  solo adesso “i Bonus sisma ed Eco sono concretamente attuabili – prosegue la nota – . Da quest’anno il Paese potrà mettere mano alla manutenzione del patrimonio immobiliare e, quindi, alla prevenzione sismica. per la quale i Bonus Casa sono nati due anni or sono”.

“Ci aspettiamo un rilancio dell’edilizia che potrebbe essere un secondo boom economico per il nostro Paese, con enormi ricadute occupazionali sia sul segmento edile che su quello del turismo dei Borghi e della compravendita immobiliare” – ha detto il Presidente Cna Gianfranco Torrelli.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!