DELEGAZIONE CROATA; AD AQ IN REGIONE PROPONE FIRMA ACCORDI

21 Ottobre 2009 00:00

- Politica

Immagine

DELEGAZIONE CROATA; AD AQ IN REGIONE PROPONE FIRMA ACCORDI

DOMANI A PENNE IN VISITA A COGECSTRE SEGUE REGFLASH DELLE ORE 16.21 (REGFLASH)- L’Aquila, 21 ott. La delegazione della regione croata Karlova è giunta nel pomeriggio a L’Aquila, a Palazzo Silone, dove è stata ricevuta dalla Regione Abruzzo, rappresentata da Antonio Sorgi, direttore Affari della Presidenza, da Enrico Mazzarelli, Segretario Generale dell’Ufficio di diretta collaborazione del Presidente e da Iris flacco, del Servizio Energia della Regione Abruzzo. La delegazione croata ha proposto alla Regione Abruzzo di farsi promotrice, in qualità di capofila, di progetti ed iniziative per sviluppare studi rivolti al contenimento dei consumi energetici negli edifici pubblici. La visita odierna, inoltre, ha l’obiettivo di vedere alcune eccellenze presenti sul territorio abruzzese. La finalità manifestata ai rappresentanti regionali dal Vice Presidente Josip Safar, Deputy Prefect della Karlova County, è ‘intensificare i rapporti già esistenti motivati dalla capacità che la Regione Abruzzo sta dimostrando nella gestione degli aspetti legati al risparmio energetico ed alla sviluppo di fonti di energia rinnovabili, aspetto dimostrato con il progetto europeo appena conclusosi, il Sem, che ha visto la partecipazione delle due regioni’. ‘La ricostruzione della città di L’Aquila – ha aggiunto il direttore Sorgi – è caratterizzata da ritmi frenetici, come testimonia la costruzione, in pochissimi giorni, di poli scolastici e di residenze per i cittadini con tecnologie all’avanguardia nello scenario europeo’. Sorgi ha fatto poi riferimento al centro storico, sede di palazzi governativi. ‘La vera criticità – ha spiegato – è appunto il centro di L’Aquila per la complessità legata ai valori storico-culturali, sia pubblici che privati, dove prima del sisma convergevano i centri direzionali di governo,importanti istituti bancari, ed altri uffici. Anche la Regione aveva importanti sedi operative, ben 5,tra cui la sede della Presidenza; oggi Palazzo Silone, da sempre sede operativa, è diventato il punto di riferimento e di rappresentanza’. A dimostrazione dell’interesse per la salvaguardia dell’ambiente domani la delegazione si recherà in vista nel Centro di Educazione Ambientale di Penne,Cogecstre, e nell’impianto ad idrogeno, in via sperimentale, per la produzione di energia. Venerdì 23 ottobre, infine, i delegati croati saranno a Pescara per incontrare produttori locali di fonti di energia rinnovabili. ‘Il nostro – ha concluso Sorgi – è un territorio caratterizzato da 28 riserve, 5 zone di protezione speciale, 127 siti di interesse comunitario, 3 parchi nazionali, un parco regionale. Un territorio molto attento alla biodiversità, non a caso in Abruzzo vi sono specie in estinzione come l’orso marsicano e l’aquila reale’. La visita ufficiale si è conclusa con uno scambio di doni.
nella foto: la visita della delegazione croata a Palazzo Silone
Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: