DEMANIO IDRICO, IMPRUDENTE: PAGO PA DIVENTA L’UNICO SISTEMA DI PAGAMENTO DEL CANONE ANNUO

24 Maggio 2021 16:19

L’AQUILA – Pago PA diventa l’unico ed obbligatorio sistema di pagamento da utilizzare per versare gli oneri del demanio idrico.

Il Dipartimento Territorio e Ambiente – Servizio Demanio Idrico e Fluviale, a partire dall’anno in corso, ha attivato, infatti, il sistema PagoPA per la riscossione dei canoni del demanio idrico, inviando a tutti gli utilizzatori le nuove modalità semplificate per il pagamento di quanto dovuto mediante un semplice collegamento al portale dedicato, effettuabile da casa.

Tutti coloro che prelevano e utilizzano acque pubbliche sono tenuti a pagare un canone annuo.

“Dopo circa un ventennio – ha commentato il vice presidente Emanuele Imprudente–  una vera e propria rivoluzione digitale, realizzata dal Servizio Demanio Idrico e Fluviale con il fondamentale supporto del Servizio informatico della Regione Abruzzo, ha reso più snella ed efficiente l’attività degli uffici i quali, quindi, potranno dedicarsi con maggiore incisività a curare l’attività di recupero dell’evasione e dell’elusione, nel rispetto del principio dell’equità fiscale, da cui certamente deriverà una maggiore entrata per l’Ente regionale. La dematerializzazione e la deburocratizzazione del servizio offerto, rappresentano un deciso passo in avanti da parte dell’Amministrazione regionale, sempre più attenta a stabilire una relazione positiva con i cittadini, presentandosi in maniera più efficiente e trasparente”.

Il versamento degli oneri del demanio idrico (canoni, spese di istruttoria, cauzione e sanzioni) può essere effettuato con le seguenti modalità:

-con PagoPA mediante il seguente link: https://pagora.regione.abruzzo.it/ attraverso la sezione che interessa tramite pagamento PagoPA online o tramite avviso di pagamento se si dispone del codice avviso.

-con PagoPA presso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) autorizzati (es. Istituto di Credito, Ufficio Postale), presentando l’avviso di pagamento.

-per gli Enti Pubblici, sul conto corrente di contabilità speciale utilizzando il codice IBAN: IT13 T 01 0000 3245 4013 000 31195 – BIC/SWIFT BIT AIT RRENT, specificando la causale di versamento [Identificativo Univoco di Versamento (IUV), partita iva o codice fiscale, codice utenza, annualità pagamento] presenti nell’avviso di pagamento PagoPA.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di pagamento si può fare riferimento al sito PagoPA.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: