DIAGNOSTICA RADIOLOGICA, ECCO L’ARTOSCAN A CASTEL DI SANGRO

12 Luglio 2020 13:16

L'AQUILA – Dopo una lunga e complessa fase progettuale e di approvazione da parte degli enti preposti per lavori di adeguamento strutturale finalizzati alla sua installazione, è stata inaugurata nel Presidio ospedaliero di Castel di Sangro (L'Aquila) la messa in servizio di una nuova apparecchiatura di diagnostica radiologica, l'Artoscan. 

Castel di Sangro è il centro di riferimento del più ampio bacino sciistico del centro sud Italia (con il comprensorio sciistico dell'Alto Sangro e gli impianti sciistici di Roccaraso-Rivisondoli) e di montagne molto frequentate anche d'estate. Proprio a Castel di Sangro vi sono impianti sportivi che rendono la località molto appetibile per ritiri di società sportive. 






Ed è proprio la vocazione turistica del territorio che ha posto negli anni il presidio ospedaliero a confrontarsi con la frequente necessità di diagnosi e gestione dei traumi sportivi. “Da qui nasce l'esigenza di installare una risonanza magnetica dedicata, che permetterà di fare diagnosi immediate evitando lo spostamento dei traumatizzati verso altri ospedali. 

Si tratta di un'apparecchiatura diagnostica aperta per evitare problemi di claustrofobia, con un campo medio basso di emissioni e che permette uno studio sia della colonna vertebrale (lombosacrale e cervicale) sia delle articolazioni distali come ginocchio, polpaccio, caviglia, piede, gomito, avambraccio, polso e mano” recita una nota. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!