”DIECI ANNI DI EMERGENZA”: A CASA ONNA SI CELEBRA ANNIVERSARIO CON GIORNATA DEDICATA ALLA SICUREZZA

1 Luglio 2019 16:29

L'AQUILA – La Scuola Internazionale Etica & Sicurezza è pronta a festeggiare i suoi primi dieci anni, lo farà il prossimo 3 luglio a L’Aquila, dove tutto iniziò nel 2009, proprio in seguito alla tragedia del terremoto. 

Fu allora che, insieme alla Scuola, nacque il primo Centro Studi Italiano specializzato nei temi della Sicurezza, della Resilienza e dello Sviluppo Umano, con l’obiettivo di applicare le procedure delle grandi emergenze a tutti i settori della Sicurezza, pubblica e privata. 

Nasce così il logo delle 3A studiato per testimoniare l’impegno nella Sicurezza Ambientale, Alimentare e Aziendale. 

A Casa Onna si celebra l’anniversario con una giornata interamente dedicata alla sicurezza: “10 in emergenza” titolo che ha l’ambizione di voler essere un messaggio positivo e premiante per ricordare quelle esperienze di gestione dell'evento catastrofale che si ricordano per l'eccellenza degli interventi e gli ottimi risultati ottenuti dal sistema integrato dei soccorsi. 

E dopo dieci anni il raggio di azione si è esteso e la Scuola si rivolge oggi anche ai temi della prevenzione della violenza nei confronti delle donne e della sensibilizzazione dei minori sulle azioni illecite e sulle relative conseguenze. Il prossimo obiettivo, già in fase di sviluppo, sarà, quello di tutelare i medici e il personale sanitario: l’emergenza 'violenza in corsia' ha, infatti, reso la categoria 16 volte più a rischio rispetto agli altri lavoratori. 

Tutto nacque a L’Aquila quando la professoressa Paola Guerra, allora ideatrice e responsabile del Corso di Alta Formazione Security e Safety Management dell’Università Bocconi, si recò nei luoghi del devastante terremoto per portare il suo contributo personale e professionale. 

L’insegnamento che Paola Guerra trasse da quella catastrofe, da quei luoghi e dalla straordinaria resilienza della popolazione fu unico e di incredibile ispirazione. Si accorse che i processi alla base delle grandi emergenze e delle catastrofi ambientali potevano diventare un modello di riferimento unico per tutte le aree della sicurezza, di qui la decisione di aprire il primo Centro Studi Italiano interamente dedicato al tema. Da quel momento ogni anno, i più alti vertici della sicurezza pubblica e privata si sono riuniti nel capoluogo abruzzese per confrontarsi su modelli e best practices. 

Sei anni dopo, nel 2015, la decisione di aprire anche una sede a Milano che potesse rappresentare la Scuola in ambito nazionale e internazionale. 

Oggi Paola Guerra, a dieci anni di distanza, ha formato 1.200 professionisti della sicurezza, conta su un team di 200 docenti specializzati in tutte le aree, dalla gestione operativa delle emergenze di terrorismo all’intervento preventivo su temi come le molestie o le violenze sul posto di lavoro o ancora nel campo della tutela dei lavoratori durante le trasferte nei Paesi a rischio terrorismo, catastrofi ambientali o conflitti sociali. 

L’impegno della Scuola va anche nella direzione dell’inclusione, grazie alla sensibilizzazione e alla promozione della formazione il ruolo del professionista della sicurezza si apre finalmente anche al genere femminile.

“Nel nostro campo – spiega Guerra – la presenza maschile è ancora del 90% con ricadute addirittura più negative se si prendono in considerazione i ruoli apicali. Ma grazie all’impegno di tutti gli operatori, dei docenti e delle Associazioni oggi in aula la presenza delle donne raggiunge il 30% sul totale dei partecipanti. Un risultato incredibile che ci stimola al  coinvolgimento sempre maggiore delle giovani professioniste che si affacciano sul mercato”.

E L’Aquila rimane sullo sfondo e nel cuore, laboratorio e luogo ispiratore, modello e testimonianza. La Scuola Internazionale Etica & Sicurezza il prossimo 3 luglio sarà nella sua sede dell’Aquila per celebrare i dieci anni di impegno professionale dedicato a creare e diffondere nella società civile e nelle imprese una nuova cultura della sostenibilità, dell’etica, della responsabilità sociale e della sicurezza.

Con le sue due sedi a Milano e L’Aquila, la previsione di aprire entro fine anno la sede di Padova, la Scuola Internazionale Etica & Sicurezza porterà a L’Aquila e alle sue Istituzioni un evento di celebrazione unico nel suo genere, nel ricordo del terremoto e nella celebrazione del futuro: il decennale si apre quest’anno e si chiuderà ad aprile 2020 in occasione dell’anniversario del primo corso nazionale svolto proprio a L’Aquila. 

Durante l’anno 2019-2020 la Scuola si impegna anche in un’iniziativa sociale che supporterà il progetto di una Onlus del territorio devolvendo il 2% del proprio fatturato, iniziativa che verrà presentata alle Istituzioni che saranno presenti alla giornata di celebrazione, il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, il sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi, il prefetto, il questore, il Comando provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il comandante dei Vigili del Fuoco dell’Aquila, il presidente regionale della Croce Rossa, il presidente di Anpas Abruzzo. 

“Sono estremamente riconoscente a L’Aquila, all’insegnamento che ho raccolto dal territorio e dai suoi abitanti – aggiunge Guerra – Continuerò a portare il contributo della nostra Scuola e del nostro Centro Studi in quest’angolo di Italia resiliente ed operoso che fa da cornice ai lavori di ricerca volti a trovare modelli di gestione eccellente che contribuiranno ad arricchire l’intero sistema Paese”. 

“Non smetterò mai di ringraziare L’Aquila per avermi insegnato che dobbiamo tornare all’uomo come unico responsabile delle scelte e delle decisioni che precedono la creazione di qualsivoglia nuova procedura di gestione dell’emergenza, in ogni campo, etico, sociale, ambientale, aziendale”, conclude.

La Scuola Internazionale Etica e Sicurezza Milano – l’Aquila è un centro studi e di formazione manageriale e professionale specializzato nelle tematiche di security, data protection, risk management, crisis e business continuity management, etica e compliance. La Scuola si avvale di un comitato tecnico e scientifico costituito da docenti universitari, rappresentanti istituzionali, professionisti e manager del mondo dell’Etica e della Sicurezza. 

L’Aquila è insieme testimonianza, laboratorio e luogo ispiratore. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: