DIPENDENTI ”INFEDELI” RUBAVANO PRODOTTI ALIMENTARI AL SUPERMERCATO: 5 DENUNCIATI

12 Ottobre 2019 10:57

CHIETI – Continua incessante l’attività preventiva e repressiva della Polizia di Stato a Chieti.

Dall’inizio di ottobre sono state impiegate 80 pattuglie, controllati circa 504 persone e 721 veicoli, sono stati effettuati 400 controlli alle persone sottoposte agli arresti e alla detenzione domiciliare nonché, denunciate due persone: una per evasione e una per non aver ottemperato all’intimazione a lasciare il territorio nazionale e per aver fornito false generalità.

A seguito di un’attività investigativa condotta dalla Sezione reati contro il patrimonio, sono stati denunciati cinque dipendenti “infedeli” di un supermercato cittadino i quali, con condotte reiterate nel tempo, si sono appropriati fraudolentemente di prodotti alimentari per un valore di diverse migliaia di euro.






La stessa sezione ha ha anche provveduto alla denuncia di due persone per il reato di furto di energia elettrica.

Inoltre, nell’ambito dei progetti di rafforzamento dei servizi di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti, nelle ultime due settimane personale della Sezione narcotici della Squadra Mobile con il contributo delle unità cinofile delle Questure di Pescara e Ancona, hanno effettuato dei controlli presso alcuni istituti superiori del centro cittadino nonché nelle zone ritenute maggiormente a rischio per lo spaccio soprattutto nei confronti dei minori.

La sezione specializzata nei reati contro la persona, nelle ultime due settimane, ha seguito quattro delicate attività di indagine rientranti nella previsione normativa di cui alla legge 69/2019 in vigore dal mese di agosto, “Codice rosso”, che hanno consentito di denunciare alle autorità competenti cinque soggetti, tre dei quali per maltrattamenti in famiglia e due per lesioni aggravate. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: