DONNE: PEZZOPANE CON IL TELEFONO ROSA A SILVI MARINA CONTRO OGNI VIOLENZA

15 Dicembre 2019 12:41

SILVI – “Per noi l’impegno contro la violenza sulle donne è quotidiano, una vera forma di militanza attiva, costante, che va al di là del brutale fatto di cronaca. Il Pd è sui territori per lanciare la sfida contro la violenza sulle donne. Dopo il tragico fatto di Nereto, non ci siamo limitate ad una denuncia, ma tessiamo ogni giorno la tela della rete antiviolenza coinvolgendo giovani, competenze, esperienze. Il Pd di Silvi Marina ed il giovane segretario Antonio Di Blasio hanno scelto questo tema per un bel dibattito con l’occasione della presentazione del libro della giornalista Carla Cucchiarelli“.

È quanto si legge in una nota della deputata del Pd Stefania Pezzopane.

“Il telefono rosa. Una storia lunga trent’anni. Abbiamo ripercorso le tappe dei traguardi raggiunti dalle donne e dei diritti acquisiti. Anche delle ultime leggi contro il femminicidio e sul codice rosso. Ma sempre più chiaro e che oltre a buone leggi, serve una battaglia culturale fatta anche nelle scuole e nelle famiglie, accompagnata da risorse per i centri antiviolenza aumentati nella Legge di Bilancio 2020 e con la rete tra tutti gli organismi dalla procura ai servizi sociali che affrontano questi orrendi casi. La rete sociale va rafforzata, perché le donne non si sentano sole. Noi siamo contro la violenza sempre, tutti i giorni. Non solo in qualche occasione celebrativa”, aggiunge.





Al dibattito a Silvi Marina, ha partecipato un ricco pubblico e sono intervenuti molti presenti. 

Le conclusioni sono state fatte dalla deputata Stefania Pezzopane e tra gli interventi: Antonio Di Blasio segretario Pd, Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente del Telefono Rosa, l’autrice del libro Carla Cucchiarelli, le avvocate Antonella Faieta e Laura Vassalli, la vice presidente della Commissione Pari Opportunita Maria Grazia Marinelli. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!