DPCM NATALE: CHI LAVORA LONTANO PUO’ TORNARE A CASA DA CONIUGE O PARTNER

9 Dicembre 2020 19:48

ROMA – “Le persone che per motivi di lavoro vivono in un luogo diverso da quello del proprio coniuge o partner, ma che si riuniscono ad esso con regolare frequenza e periodicità nella stessa abitazione, potranno spostarsi per ricongiungersi per il periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 nella stessa abitazione in cui sono soliti ritrovarsi”. Lo chiariscono le faq sugli spostamenti di Natale, precisando quali sono i significati della “residenza”, del “domicilio” e “dell’abitazione”. Il dpcm del 3 dicembre 2020 prevede, infatti, che, nonostante i divieti, dal 21 dicembre al 6 gennaio si possa comunque far rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: