DPCM, TAR: CONFERMATA CHIUSURA SALE GIOCHI E BINGO FINO AL 5 MARZO

28 Gennaio 2021 16:26

ROMA – Resta confermata la sospensione dell’attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò prevista fino al 5 marzo prossimo come misura di contrasto all’epidemia da Covid-19.

Lo ha deciso il Tar del Lazio con tredici decreti cautelari monocratici, in risposta ad altrettanti ricorsi proposti da esercenti di tutt’Italia per contestare tutti i provvedimenti di chiusura previsti con i Dpcm finora adottati. Ultimo quello del 14 gennaio scorso, “le cui disposizioni risultano efficaci dal 16 gennaio al 5 marzo 2021 ‘in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020’, a monte del quale ‘sono sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente'”.




Per il Tar “nella specie, non sussistono le condizioni per l’accoglimento della richiesta cautelare monocratica”, ma “ricorrono i motivi d’urgenza per disporre l’abbreviazione dei termini, al fine di consentire la trattazione collegiale dell’istanza cautelare nella camera di consiglio” del 10 febbraio 2021.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!