DUOMO L’AQUILA, CONSEGNA LAVORI ENTRO FINE ANNO. ZALABRA: “GRANDE RISULTATO SEGRETARIATO MIC”

6 Ottobre 2022 12:19

L'Aquila - Gallerie Fotografiche, Terremoto e Ricostruzione

L’AQUILA – “Con l’esame delle offerte tecniche ed economiche si è concluso ieri l’iter della gara d’appalto per i lavori di consolidamento e restauro della Cattedrale dei Santi Massimo e Giorgio dell’Aquila”.

La notizia, anticipata ieri, è stata ufficializzata con una nota del Segretariato Regionale MIC per l’Abruzzo.

Ad aggiudicarsi in via provvisoria la procedura avviata il 25 maggio scorso, che prevede un importo complessivo a base d’asta di 25.879.822,03 euro, è stata la ditta pugliese Cobar Spa di Altamura (Bari).

I lavori sono suddivisi in due stralci funzionali (della durata di 1.800 giorni complessivi), parallelamente alle fonti di finanziamento: €18.116.538,37 provengono dalla delibera CIPE n.3/2016 “Fondo sviluppo e coesione 2014-2020: Piano stralcio ‘Cultura e Sviluppo'”; altri 18.500.000,00 sono previsti con l’inserimento dell’intervento sulla Cattedrale nel “Piano Sviluppo e Coesione (PSC)” del Ministero della Cultura, già Piano Operativo “Cultura e Turismo”.

Sono state 14 le ditte ad aver partecipato alla gara (3 escluse in fase finale), ed i lavori della Commissione, presieduta dall’architetto Gabriele Nannetti, Soprintendente SABAP Siena, Grosseto e Arezzo, e composta dall’architetto Maria Costanza Pierdominici, dirigente del MiC in quiescenza e dall’ingegnere Antonio Persia, funzionario della SABAP Basilicata, in quiescenza, sono partiti a luglio, con le verifiche delle documentazioni tecnico-amministrative e con le sedute di esame delle proposte tecniche.

La Cobar SpA ha ottenuto il massimo punteggio proprio per la proposta tecnica, arrivando così all’aggiudicazione provvisoria dell’appalto.

L’iter amministrativo prevede, ora, le verifiche amministrative di rito. Trascorsi i termini di legge, si procederà entro la fine dell’anno alla stipula del contratto, e quindi alla definitiva consegna dei lavori.

“Sono molto soddisfatta di questo risultato – dichiara la dottoressa Federica Zalabra, segretario regionale MiC ad interim – Un risultato che corona un annoso e difficile lavoro tecnico-amministrativo che il Segretariato Regionale -stazione appaltante, ha condiviso con la Soprintendenza ABAP per le province di L’Aquila e Teramo e con la proprietà, l’Arcidiocesi dell’Aquila”.

“L’avvio dell’intervento del Duomo è stato a lungo atteso dalla città, perché la cattedrale, oltre ad essere un prezioso monumento da tutelare, ha una imprescindibile centralità nella vita quotidiana dell’Aquila. Ed è stata per me una straordinaria emozione accogliervi, in occasione della Perdonanza Celestiniana, il Santo Padre, Papa Francesco”.

A guidare i lavori – che dovrebbero partire all’inizio del nuovo anno – saranno l’architetto Valerio Tesi, Soprintendente per le province di Pisa e Livorno, in qualità di RUP – responsabile unico del procedimento, e l’architetto Augusto Ciciotti, responsabile Programmazione lavori pubblici e accordi di programma del Segretariato Regionale MiC Abruzzo, quale direttore dei lavori.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. L’AQUILA, SI SBLOCCA CANTIERE DUOMO: DOPO 13 ANNI APPALTO LAVORI A COBAR SPA
    L'AQUILA - Dopo 13 lunghi anni di attesa si sblocca l'annosa vicenda dell'intervento di ristrutturazione della Cattedrale di San Massimo e San Giorgio...

Ti potrebbe interessare: