EDITORIA: NO AD ACQUISIZIONE ANGELUCCI, MANIFESTAZIONE A ROMA GIORNALISTI DELL’AGI

3 Aprile 2024 09:23

- Politica

L’AQUILA – I giornalisti dell’agenzia Agi oggi, dalle ore 11 alle 13, manifestano a piazza della Rotonda, di fronte al Pantheon a Roma, per ribadire la loro contrarietà alla cessione della seconda agenzia di stampa italiana dal suo attuale editore – Eni, società partecipata dal Mef – al polo editoriale riconducibile all’imprenditore Antonio Angelucci, 79enne abruzzese di Sante Marie, deputato della Lega, re delle cliniche private del Lazio, già proprietario delle testate Il Tempo, Libero e Il Giornale.





In piazza saranno presenti al presidio anche rappresentanti di Fnsi e di Stampa Romana.

Da settimane l’assemblea di redazione dell’Agi “domanda all’editore di fare chiarezza sulla manifestazione di interesse pervenuta per il possibile acquisto dell’agenzia e chiede alle istituzioni come sia possibile che una società partecipata dello Stato possa cedere un suo ramo d’azienda – che percepisce fondi pubblici per le sue convenzioni – con una trattativa privata in assenza di un bando di gara a tutela della trasparenza dell’eventuale operazione”.





I redattori dell’Agi “si battono inoltre a difesa dell’autonomia e dell’imparzialità dell’informazione primaria. Nei giorni scorsi anche le istituzioni Ue hanno affrontato la vicenda, ricordando la recente entrata in vigore del Freedom Media Act. Per tutte queste ragioni, in concomitanza con la manifestazione, il Cdr proclama una nuova giornata di sciopero, dalla mezzanotte del 3 aprile e per tutta la giornata, come previsto dal mandato affidato dall’assemblea di redazione”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: