ELEZIONI 2013: APPELLO ANPI; ADERISCONO MASCITELLI, MELILLA E NATALE

29 Gennaio 2013 15:04

L’AQUILA – Il senatore uscente dell’Idv Alfonso Mascitelli, capolista al Senato per Rivoluzione civile nella circoscrizione Abruzzo nell’ambito delle prossime elezioni politiche, aderisce al “prezioso appello” lanciato dal comitato provinciale dell’Anpi Pescara che, dopo le parole pronunciate da Silvio Berlusconi nella Giornata della memoria, aveva invitato i candidati a dissociarsi dalle dichiarazioni dell’ex premier.

“La nostra Costituzione – afferma Mascitelli – è antifascista e la memoria di quel che è stato deve diventare un valore condiviso affinché certe atrocità non si ripetano mai più. Per questo Rivoluzione civile chiede l’approvazione di una legge sul negazionismo e l’applicazione delle leggi in vigore anche in materia di propaganda fascista, nazista e razzista negli stadi”.

“Io sottoscritto, candidato alle elezioni parlamentari del 2013 – scrive Mascitelli raccogliendo l’appello dell’Anpi – riaffermo e ribadisco il valore positivo della lotta antifascista, democratica, figlia della Resistenza e indiscutibile fondamento dell’attuale Repubblica italiana. Mi impegno a combattere in tutte le sedi affinché lo spettro del mostro nazifascista non possa mai avere futuro in Italia e sia riconsegnato alla storia come il periodo più buio della nostra Patria. Il candidato Alfonso Mascitelli”.





All’appello hanno aderito anche i capilista alla Camera e Senato di Sinistra ecologia e libertà Gianni Melilla e Roberto Natale.

“Brucia ancora il ricordo di un presidente del Consiglio che era venuto a Onna per il 25 aprile, fazzoletto al collo, a simulare l’appartenenza ad una storia del Paese che gli è rimasta estranea: una sceneggiata tra le sue tante del dopo-terremoto”, hanno detto i due.

“Anche per questo motivo è urgente chiudere il ventennio e cominciare a scrivere una storia nuova”, hanno concluso Melilla e Natale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!