ELEZIONI AVEZZANO, DA LEGA APPELLO ALL’UNITA’ MA FI RISPONDE PICCHE: E’ ROTTURA

2 Agosto 2020 20:01

AVEZZANO – Mentre la Lega fa appello al resto della coalizione, Forza Italia compresa, convocando per domani un tavolo programmatico, gli azzurri, attraverso il commissario provinciale Gabriele De Angelis, ex sindaco, rispondono picche. Sancendo, di fatto, la rottura in vista delle prossime elezioni amministrative di Avezzano, con la coalizione che andrà spaccata. 

Al via il tavolo programmatico del centrodestra in vista delle elezioni di Avezzano dei prossimi 21 e 22 settembre: la Lega lancia un appello a Fratelli d'Italia, Udc, Idea-Cambiamo e Forza Italia “per mettere insieme, nel segno della coerenza e della responsabilità, i programmi e le squadre, come sollecitato dai rispettivi leader nazionali”. 

L'incontro è stato fissato per domani alle ore 18 nella sede del comitato elettorale di Tiziano Genovesi – che da candidato della Lega si appresta a diventare il candidato ufficiale del centrodestra unito – in quello che sarà, di fatto, il primo vertice finalizzato alla definizione  del programma di governo della città per i prossimi dieci anni, programmi in larga parte già coincidenti nelle priorità. A seguire, nei prossimi giorni, è prevista anche una conferenza stampa congiunta.

“Dopo aver avviato un proficuo lavoro con il nostro partito, cominciamo a lavorare come centrodestra unito, raccogliendo le proposte dei nostri alleati, che hanno svolto anch'essi un prezioso lavoro di ascolto e programmazione, e traendone un progetto politico-amministrativo comune all'altezza delle sfide che ci aspettano. Sarà un incontro molto importante perché il centrodestra scende in campo lanciando una ambiziosa sfida per il rilancio di Avezzano e della Marsica – spiega Genovesi che è anche coordinatore provinciale della Lega -. Non possiamo più aspettare, perché una coalizione divisa favorirebbe la vittoria delle sinistre vecchie e nuove”.






Genovesi non anticipa altro, riservandosi di offrire altri dettagli sul programma dopo l'incontro con gli alleati, ma sottolinea in particolare che il centrodestra “sarà sempre in prima linea per i commercianti, gli artigiani, le imprese, gli agricoltori, gli autonomi, per disegnare insieme a loro una città che possa cambiare rapidamente passo e ricostruire il tessuto socio-economico dopo la pandemia. Avezzano chiede un centrodestra unito e concreto, al di là delle sia pur legittime aspirazioni dei singoli. Bisogna guardare al futuro e non al passato. Il centrodestra deve farsi squadra e sono certo che lunedì avvieremo un percorso che servirà a fare chiarezza e a offrire a molti concittadini la coalizione migliore per governare Avezzano”, conclude il 40enne imprenditore.

Secca la replica di De Angelis: “Apprendo dai giornali che il segretario provinciale della lega fa un appello alle forze alleate in vista di un incontro già fissato per domani e che sarebbe finalizzato ad elaborare un programma per la città. Tardivo l’appello ed inusuale la forma. I referenti di una coalizione coesa non dialogano attraverso i giornali ma stabiliscono insieme date, luoghi e temi da trattare negli incontri. Prima di parlare di programmi è necessario far chiarezza sul candidato sindaco che come appare oramai evidente a tutti, non ci trova  d’accordo perché a nostro avviso l’indicazione spetta a Forza Italia. In qualità di sindaco uscente ho fatto responsabilmente un passo indietro anche per rendere più fluida la ricomposizione di un’area politica in cui credo e che mi piacerebbe tornasse a governare in modo armonico la nostra città. Le forze alleate del centrodestra, se hanno veramente a cuore le sorti di Avezzano prendano esempio dal sottoscritto, anzi per qualcuno non sarebbe neanche un passo indietro, ma di lato, per scendere al fianco di Anna Maria Taccone e garantire al Cdx una vittoria già al primo turno. Anna Maria gode di un consenso crescente e molti candidati nuovi e motivati, donne e uomini, sono già scesi in campo per sostenerla”.

“La Taccone – dice De Angelis – è figura nuova, una professionista con un’esperienza già maturata in ambito amministrativo e assolutamente competente che la città ha accolto con entusiasmo e che ha acceso una campagna elettorale, fino ad un minuto prima della sua discesa in campo, evidentemente spenta. Per i suddetti motivi Forza Italia non sarà presente al tavolo, ma è disponibile fin da subito, prima di elaborare il programma, a ricomporre una coalizione sulla logica del buon senso e al fine di garantire la vittoria del centrodestra”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: