DURO ATTACCO DEL COORDINATORE AZZURRO CHE LASCIA PREVEDERE UNA RESA DEI CONTI DOPO IL VOTO

ELEZIONI AVEZZANO, DA PAGANO (FI) AFFONDO A MARSILIO “DOVREBBE FARE IL PRESIDENTE, INVECE FA CAMPAGNA”

16 Settembre 2020 07:53

AVEZZANO – Resta difficile pensare che dopo il turno elettorale del 20 e 21 settembre possano non esserci conseguenze politiche in Regione. Quelle che il governatore Marco Marsilio ha definito, in un’intervista, “cadute di stile”, in realtà sembrano ben altro e cioè vere e proprie rotture.

Con Forza Italia, in particolare, il clima è da resa dei conti. Il senatore azzurro, nonché coordinatore regionale del partito, Nazario Pagano, ha affondato il colpo in maniera durissima:  “Non posso, dopo aver osservato questa campagna elettorale, non sottolineare l’ingiustificabile atteggiamento del presidente della Regione Marsilio che ignorando ogni obbligo di rimanere super partes perché eletto da tutte le forze del centrodestra, continua a fare campagne elettorali in giro per l’Abruzzo per il partito a cui appartiene. Dopo l’inspiegabile imposizione della Lega (per la candidatura di Tiziano Genovesi, ndr), il rappresentante del Governo regionale avrebbe dovuto evitare di schierarsi, invece non solo non lo ha fatto, ma sta facendo campagna in prima persona. Il presidente della Regione dovrebbe fare il presidente della Regione e non farsi guidare da logiche di partito.”

Pagano ha parlato, ad Avezzano, alla prima iniziativa di “Azzurro Donna Abruzzo”, movimento di Forza Italia nato per valorizzare e difendere i diritti delle donne in famiglia, nel lavoro, in politica.

Le coordinatrici nazionali, regionali e provinciali del partito hanno sostenuto il progetto amministrativo di Anna Maria Taccone, candidata a sindaco. Con lei, tra le organizzatrici dell’evento Sonia Sorgi, candidata consigliere e neocoordinatrice cittadina di “Azzurro donna Abruzzo”.

Le dichiarazioni di Pagano finiscono per allargare il solco già profondissimo scavato dall’assessore regionale Mauro Febbo, che si è autosospeso da Forza Italia pur di non sostenere la candidatura leghista di Fabrizio Di Stefano a Chieti, virando su Bruno Di Iorio che è appoggiato anche da componenti del centrosinistra; le tensioni sono poi proseguite ad Avezzano, dove Forza Italia ha scelto Anna Maria Taccone e non Genovesi, sostenuto, tra gli altri, da Lega e Forza Italia. Ora arriva l’affondo di Pagano che potrebbe preludere a una resa dei conti post voto.





All’iniziativa di Azzurro Donna Abruzzo è intervenuta la coordinatrice nazionale, l’onorevole Catia Polidori: “Azzurro Donna non è un movimento teso a difendere i soli interessi delle donne, ma a promuovere la crescita di tutta la collettività. Garantendo le stesse opportunità alle donne nel lavoro e nella politica si creano le condizioni per poter accedere alle migliori figure professionali in ogni ambito.

Stiamo portando avanti molti progetti, soprattutto a sostegno delle categorie meno attenzionate.  Durante il lockdown si sono acuite situazioni già difficili per molte donne come ad esempio per le vittime di violenza famigliare. Abbiamo attivato un numero verde per le emergenze e un braccialetto per le donne a cui era vietato persino l’uso del telefono. Stiamo lavorando – ha proseguito la Polidori – per riconoscere il lavoro delle donne e degli uomini che per assistere familiari in difficoltà sono costretti a lasciare il lavoro e al momento sono senza tutele e senza garanzie per il futuro. Siamo qui ad Avezzano a sostenere una donna capace, competente e coraggiosa che in un momento difficile come quello che stiamo attraversando ha deciso di mettersi a disposizione della propria città. Eleggere una donna dopo tanto tempo di amministrazioni guidate da soli uomini serve ad avere un altro punto di vista, un’altra sensibilità che può muovere leve fino ad allora non toccate.”

Pagano ha detto che “come Forza Italia abbiamo fatto una proposta seria alla città di Avezzano, che esce da un commissariamento dopo l’ingiusta caduta della precedente amministrazione. E la città l’ha accolta subito con entusiasmo: in meno di 2 mesi ha costruito una squadra forte e motivata composta da 4 liste e 96 candidati”.

È intervenuta poi Rita Ettorre, coordinatrice regionale Ad: “Siamo fiere di sostenere il progetto amministrativo di Anna Maria Taccone, una donna dalle indubbie competenze che potrà fare molto per la sua città. Da parte nostra avrà tutto l’appoggio per dialogare e collaborare con le Istituzioni.”

Ha concluso l’incontro la candidata sindaco: “Sono davvero grata per questo sostegno e onorata che questo sia il primo evento di Ad Abruzzo. Sono d’accordo con i principi ispiratori di AD: basati non sul genere ma sul merito. Abbiamo bisogno che nelle cabine di regia ci siano le persone migliori, uomini o donne che siano. E non sempre è così.  In poco tempo siamo riusciti a coinvolgere moltissime donne, professioniste, mamme, cittadine che per la prima volta si mettono a disposizione della loro città per farle cambiare passo.”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!