ELEZIONI, D’ALFONSO (DEMOS): “CENTROSINISTRA MORTO E SEPOLTO, COSTRUIRE NUOVA ALLEANZA PROGRESSISTI”

11 Ottobre 2022 18:32

Regione - Politica, Politiche 2022

L’AQUILA – “Il centrosinistra così come lo si conosceva è morto e sepolto, seppellito dalle urne il 25 settembre. Ora è arrivato il tempo di aprire il cantiere della ricostruzione della nuova alleanza dei progressisti laici e cattolici sia nel paese che in Abruzzo. Per farlo, nella nostra Regione, occorre che la politica ritrovi la piena sintonia con gli elettori che si aspettano una rinnovata proposta del centrosinistra e ne interpreti i bisogni e le aspettative”.

Così, in una nota, Alfonso D’Alfonso, coordinatore regionale di Demos.





“A un anno e mezzo dal voto per le elezioni regionali, per sconfiggere una destra, mai così forte al governo della Regione, bisogna armarsi di umiltà, disponibilità ad ascoltare, capacità progettuale per proporre una classe dirigente formata e preparata sia politicamente che professionalmente – osserva – Individuare soluzioni e risorse per realizzare politiche solidali e garantire i più deboli non sarà cosa semplice vista la grave crisi economica e sociale in cui versa tutto il paese. Ma ora più che mai bisogna avere il coraggio di fare scelte forti in grado di tutelare le fasce più svantaggiate della nostra regione, combattendo le disuguaglianze sociali, economiche e le oggettive diversità territoriali”.

“Bisogna garantire a tutti la fruizione dei servizi essenziali, anche gratuitamente per chi non ce la fa, con il contributo di chi ha di più e quindi di più può e deve dare in una società abruzzese che sia veramente inclusiva e solidale – aggiunge – La scrittura del programma dovrà essere fatta insieme ai corpi intermedi, del terzo settore e del volontariato. Gli unici, quest’ultimi, in grado di farsi portavoce dei senza lavoro, dei nuovi poveri ,delle esigenze dei giovani e degli anziani”.

“Demos è pronta a fare la propria parte con spirito di servizio senza pregiudizi o preclusioni, garantendo uno spazio politico a chi non ne ha mai avuto, chiedendo in cambio solo la condivisione dei nostri valori. In attesa che i democratici celebrino i loro congressi che dovranno fare luce sulla linea politica che verrà adottata, noi di Demos auspichiamo che il cantiere avvii i propri lavori con il coinvolgimento di tutte le forze progressiste a partire dei 5 Stelle di Giuseppe Conte“.





“Con i pentastellati dovremo confrontarci sui temi concreti che la buona politica dovrà affrontare, convinti come siamo della indispensabilità della loro presenza per la ricostruzione di un centrosinistra in grado di vincere e governare la nostra Regione”, conclude D’Alfonso.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: