ELEZIONI: I RISULTATI DELLE POLITICHE 2018 E DELLE EUROPEE DEL 2019. L’INCOGNITA ASTENSIONISMO

24 Settembre 2022 09:53

Regione - Politiche 2022

L’AQUILA – Se il ‘900 è stato definito lo storico britannico Eric Hobsbawm Il secolo breve, nel suo fortunato saggio, dal punto di vista politico il ventunesimo secolo, per quanto riguarda la politica italiana, va definitivo come frenetico, soggetto a repentini mutamenti degli equilibri politici, in termini di ascesa e caduta dei singoli partiti. Accade anche in Abruzzo, andando a rileggersi le percentuali prese dalle forze in campo alle elezioni politiche del 2018 e delle elezioni europee del 2019, confrontando poi i dati delle percentuali degli ultimi sondaggi, prima dell’embargo di due settimane fa, relativi alle elezioni politiche di domani 25 settembre.

Uno scenario profondamente diverso rispetto all’attuale, con il Movimento 5 stelle che sbaragliò il campo alle elezioni politiche con un incredibile 39,8%, e superò il 22% alle Europee. Mentre Fratelli d’Italia, oggi dato come primo partito in Italia, solo pochi anni fa era sotto al 5% alle Politiche, non eleggendo nessuno in Parlamento, e si attestò 7% alle Europee.

La Lega che alle Europee arrivò all’incredibile risultato del 35,3%, percentuale da cui oggi è molto lontana. Forza Italia poi alle Politiche risultò il primo partito in Abruzzo, al 14,5%, mentre il Partito democratico ottenne, sia alle Politiche che alle Europee un risultato ben sotto le aspettative, del 14,2% e del 16,9% mentre oggi, in un quadro politico molto differente, è dato a percentuali più alte.

Ultima annotazione: nel 2018 andarono a votare in Abruzzo il 75,2% degli aventi diritto. Il rischio è che domenica i votanti saranno molti di meno, visto che l’astensionismo, assieme agli indecisi è dato al 35,8%, facendo la  media dei sondaggi Demopolis, Tecnè, Emg, Ipsos ed Euromedia realizzati nel periodo compreso tra l’1 e il 9 settembre.

E sarebbe questa la vera sconfitta per l’intera classe politica italiana, e per tutti i partiti in campo che non sono stati capaci o non hanno voluto modificare la legge elettorale Rosatellum, che non consentendo le preferenze sui singoli candidati, è un ulteriore disincentivo a recarsi alle urne.

ELEZIONI CAMERA  2018 ABRUZZO

votanti 75,25%

MOVIMENTO 5 STELLE: 303.006 voti – 39,86%

FORZA ITALIA: 110.427 – 14,53%

LEGA: 105.449 – 13,87%

FRATELLI D’ITALIA CON GIORGIA MELONI: 37.605 – 4,95%

NOI CON L’ITALIA – UDC: 16.688 – 2,20%

Totale coalizione centrodestra: 270.169 voti – 35,54%

PARTITO DEMOCRATICO: 108.549 voti –  14,28%

+EUROPA: 14.419 – 1,90%

CIVICA POPOLARE LORENZIN: 7.337 – 0,97%

ITALIA EUROPA INSIEME: 3.544 – 0,47%

Totale coalizione centrosinistra: 133.849 voti – 17,61%

LIBERI E UGUALI: 19.793 – 2,60%

POTERE AL POPOLO!: 9.688 – 1,27%

CASAPOUND ITALIA: 7.811 – 1,03%

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA: 4.987 – 0,66%

PARTITO COMUNISTA: 4.552 – 0,60%

ITALIA AGLI ITALIANI: 3.800 – 0,50%

10 VOLTE MEGLIO: 1.316 – 0,17%

PARTITO VALORE UMANO 1.217 0,16%

EUROPEE 2019
Votanti 52,61%

LEGA SALVINI PREMIER:  205.370 voti – 35,31%

MOVIMENTO 5 STELLE: 130.513 –  22,44%

PARTITO DEMOCRATICO: 98.665 – 16,96%

FORZA ITALIA: 54.631 – 9,39%

FRATELLI D’ITALIA: 40.724 – 7%

+EUROPA – ITALIA IN COMUNE  -PDE ITALIA: 13.907 – 2,39%

LA SINISTRA: 10.396 – 1,79%

EUROPA VERDE: 9.124 – 1,5%

PARTITO COMUNISTA: 6.512 – 1,12%

PARTITO ANIMALISTA: 3.129 – 0,54%

POPOLO DELLA FAMIGLIA -ALTERNATIVA POPOLARE: 2.739 – 0,47%

CASAPOUND ITALIA – DESTRE UNITE: 2.657 – 0,46%

POPOLARI PER L’ITALIA: 1.249 – 0,21%

FORZA NUOVA: 1.061 – 0,18%

PARTITO PIRATA: 966 – 0,17%

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: