ELEZIONI, LORENZIN A L’AQUILA PER PEZZOPANE: “SUPERDONNA”. CANDIDATA: “OBIETTIVO HUB FARMACEUTICO”

"UNA BELLISSIMA IDEA DI RIGENERAZIONE PER UNA CITTA' (COME L'AQUILA) CHE E' RINATA DALLE MACERIE. UN CENTRO STORICO ANTICO E NUOVO NELLO STESSO TEMPO E ALL'INTERNO CENTRI DI RICERCA"

di Annachiara Valente

13 Maggio 2022 21:01

L’AQUILA – “Sono qui oggi per questa superdonna, per sostenere una bellissima idea di rigenerazione di una città rinata dalle macerie”.

Ha esordito così Beatrice Lorenzin questo pomeriggio all’Aquila a sostegno della candidata a sindaca Stefania Pezzopane, deputata Pd. La deputata della Commissione Sanità della Camera, già ministro della Sanità, ha partecipato alla conferenza stampa che si è tenuta nella sede del Partito Democratico insieme all’ex vicepresidente della Regione Giovanni Lolli, la segretaria del Pd Emanuela Di Giovambattista, l’ex sindaco Massimo Cialente, il sindaco di Barisciano Fabrizio D’Alessandro.

Prima dell’incontro, un tour delle aziende farmaceutiche: “Con Beatrice abbiamo incontrato le imprese farmaceutiche del nostro territorio, abbiamo fatto visiva a Dompe e Menarini ed incontrato Bernardo Giuva di Aventis. Abbiamo ascoltato le esigenze ed abbiamo fatto le nostre proposte”.

In particolare: “Un grande snodo aquilano del chimico farmaceutico è possibile: è un mio obiettivo. Oggi è venuta a L’Aquila la mia ‘compagna di banco’ alla camera, Beatrice Lorenzin, per sostenere la mia candidatura e per incontrare le aziende farmaceutiche del nostro territorio. Beatrice oltre ad essere la responsabile del forum salute del Partito Democratico nazionale, è una donna che si è sempre occupata, anche da Ministra, nella sua esperienza di sanità ed ora si sta impegnando sull’importante questione del biotech”, ha detto Pezzopane.

A tal proposito Lorenzin ha sottolineato: “Noi abbiamo la capacità e possibilità di prendere le risorse dal PNRR che dobbiamo immaginare orizzontali negli investimenti del biotech: quindi formazione, educazione, digitalizzazione e anche la parte energetica per potenziare i distretti”.

E ha aggiunto: “Noi abbiamo delle potenzialità su cui abbiamo già lavorato all’indomani del terremoto; la presidente della Provincia con Massimo Cialente sindaco, tra le prime preoccupazioni ci fu mantenerci le aziende del chimico-farmaceutico, evitando la fuga di personale. Abbiamo sempre pensato che questa capacità del territorio di mettere insieme manifatturiero, università, indotto fosse una virtù da non perdere”.

“Noi non ci possiamo accontentare, dobbiamo prevedere il futuro. Nell’idea di governo un caposaldo è anticipare quello che accadrà. Non possiamo farci trovare impreparati all’evento avverso”.

L’idea di Pezzopane, come ha ribadito, è quella di “rafforzare le produzioni e quindi l’idea dell’hub biotech, ossia del distretto chimico-farmaceutico. Mettere insieme le aziende, le università, l’ente locale per produrre un pacchetto competitivo e connesso con altre realtà cittadine in cui queste cose si stanno già facendo. Quindi entrare in una rete delle città che operano e che agiscono nel campo del biotech, dove L’Aquila deve fare la parte del leone”.

“Noi dobbiamo misurare un aumento dell’occupazione e dare prospettiva ai giovani che studiano per qualificarsi e poi trovargli qui (a L’Aquila) una proposta di lavoro. Da questo punto di vista il comune deve avere porte aperte e l’idea della deputata è quella di aprire un ufficio preposto che favorisca e acceleri tutto ciò che le aziende propongono in termini di autorizzazioni per esempio sulle energie alternative che potrebbero consentire un abbattimento notevole sui costi energetici”.

“Grazie ai fondi del PNRR possiamo offrire servizi alle aziende, possiamo aumentare la nostra attrattività e possiamo diventare sempre più competitivi. È per questo che dobbiamo facilitare il processo di trasferimento tecnologico verso il biotech, dobbiamo anche stimolare la trasformazione energetica, in particolare guardando al solare e al fotovoltaico.
Queste sono le nostre proposte questo è ciò che vogliamo fare per l’Aquila. La politica deve costruire il futuro ma il futuro non si costruisce con le finte inaugurazioni e la pulizia delle aiuole ad un mese dalle elezioni. Futuro vuol dire dare speranza ai nostri giovani e costruire prospettive di vita e di lavoro di qualità.  Questo farò in raccordo con i ministeri e con la struttura commissario Legnini per utilizzare al meglio le risorse del Pnrr sisma, dell’Europa, dello Stato e della Regione”, ha concluso.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: