ELEZIONI: SALVINI OGGI A CHIETI A SOSTEGNO DI DI STEFANO, “VINCEREMO AL PRIMO TURNO”

14 Settembre 2020 08:54

CHIETI – Matteo Salvini torna in Abruzzo.

Oggi il leader della Lega, in una giornata piena di appuntamenti per il tour elettorale, ha fatto tappa anche a Chieti, a sostegno del candidato sindaco Fabrizio Di Stefano.

“I sindaci sono fondamentali, i sindaci sono vita e vi faccio un esempio sull’immigrazione: nelle ultime ore sono sbarcati altri duecento di questi eleganti signori che secondo qualcuno scappano dalla guerra, ma ormai tutti hanno capito che la guerra ce la portano in casa. Cosa succederà a fine settembre? Perché fino alle elezioni non fanno nulla, ma non ne possono mica tenere venti-trentamila in Sicilia, inizieranno a chiamare, dalla a alla zeta, guida dei Comuni italiani, e li chiameranno perché lo hanno fatto, non sanno più dove metterli”, ha detto Salvini.

Presenti, secondo gli organizzatori, circa 800 persone.

“In questo momento noi, voi state pagando a duemila immigrati il soggiorno su quattro navi da crociera – ha aggiunto il leader della Lega – perché se tu vai in Australia, in Svizzera e negli Stati Uniti ti mettono in galera o ti rispediscono a casa, se sbarchi in Italia ti mettono su una nave da crociera. La soluzione della sinistra è spargere il problema, chiameranno in Comune a Chieti e voi avete la possibilità di scegliere il sindaco che dica, educatamente, rispettosamente, gentilmente, cristianamente, ‘no grazie, prima vengono gli italiani’. Se ci fosse un sindaco di sinistra alla domanda ‘ne prende 50?’ la risposta sarebbe ‘ma me ne mandi 250, perché solo 50?’”.





“Come sempre sei di parola: sei tornato per lanciare quest’ultima settimana di campagna elettorale che ci manderà alla vittoria al primo turno contro tutto e contro tutti. Siamo dalla parte giusta e la parte giusta è stare con Matteo Salvini. Il 5 ottobre vorrei andare davanti al tribunale per difendere i diritti degli italiani. C’è gente che confonde in Italia l’accoglienza con la solidarietà: questa va a Willy, che degli animali hanno straziato. Un uomo di Governo deve aver presente che accanto alla solidarietà ci sono la legalità e la responsabilità che impone la difesa dei diritti degli italiani.Sono fiero che per questi valori ti difenderai davanti ad un tribunale”, ha detto Di Stefano, rivolgendosi a Salvini.

Parole con cui il candidato ha voluto dimostrare la sua vicinanza a Salvini in vista del processo sul “caso Gregoretti”.

Di Stefano si è nuovamente detto certo di passare al primo turno, aggiungendo: “Quando tornerai troverai una Chieti cambiata e che riparte”.

Infine la scuola: “bene ha fatto il presidente della Regione Marco Marsilio a posticipare l’apertura al 24 settembre: vogliamo essere ai posti di comando quando si ripartirà per supportare i ragazzi nel rientro a scuola ed educarli – ha concluso rivolgendosi a Salvini – a quei valori che tu rappresenti quotidianamente”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!