ELEZIONI, SCONCI: “L’AQUILA HA COMINCIATO A PENSARE IN GRANDE, MIO IMPEGNO PER CITTA’ MODERNA”

27 Maggio 2022 17:01

L'Aquila: Politica

L’AQUILA – “Nella mia vita sono stato sempre vicino agli ultimi. Il mio impegno è stato prevalentemente un impegno sociale legato a un altro principio fondamentale (a mio giudizio): la difesa della democrazia e della libertà. Ciò che mi ha avvicinato molto a questa Giunta è che finalmente L’Aquila ha cominciato a pensare in grande. C’è un clima diverso, in cui ogni cosa fatta rappresenta qualcosa di nuovo”.

Queste le parole di Vittorio Sconci, candidato alle prossime elezioni dell’Aquila del 12 giugno con la lista L’Aquila al Centro in appoggio al candidato sindaco Pierluigi Biondi. Sconci è stato primario del reparto di psichiatria a L’Aquila. Cinque anni fa è sceso in campo, ma nelle file del centrosinistra che vedeva come candidato sindaco Americo Di Benedetto che ha perso le elezioni nel ballottaggio proprio con Biondi.

“Penso che Biondi abbia riorganizzato la struttura burocratica del Comune. Dal momento che ho avuto altre esperienze in questo senso, posso dire che era un lavoro difficilissimo ma Biondi è riuscito a portarlo a termine. E mi sembra già una cosa molto importante. Poi, ciò che mi ha avvicinato molto a questa Giunta è che finalmente L’Aquila ha cominciato a pensare in grande.  C’è un clima diverso, non grigio come prima, in cui ogni cosa fatta rappresenta qualcosa di nuovo”.

“In questo momento particolare dopo l’aggressione volgare del populismo ci troviamo di fronte a un momento importante, un momento in cui dobbiamo ricostruire una politica che tenga conto della struttura democratica e soprattutto tenga conto di credere nelle istituzioni. Questo il mio principio che va proiettato sulla convivenza all’interno di una città. E io vedo una città in cui la partecipazione diventi l’evento determinante le scelte amministrative. Bisogna colmare quella lontananza tra corpo elettorale e istituzioni che per troppi anni ha coinvolto e determinato la nostra vita in maniera molto critica”.

“L’argomento su cui mi intestardirei subito, se venissi eletto, sarebbe la situazione degli studenti che vengono a L’Aquila, la ricettività. Dobbiamo valorizzare questo grande tesoro che abbiamo. Soprattutto affronterei il grave problema dell’ esodo dei cervelli che sta danneggiando il futuro della nostra città”.

Sui pronostici delle prossime elezioni, Sconci: “Io penso che Biondi vinca al primo turno. Perché questo nuovo clima non lo percepisco soltanto io ma tutta la città. Vediamo l’inaugurazione di queste piazze nuove, ristrutturate da poco, che danno un segno diverso rispetto a quello che è stato il passato. Il segno di un’ipotesi di modernità che noi per troppi anni ci siamo quasi dimenticati”.

Infine, rivolgendosi ai suoi elettori: “Penso che votare Vittorio Sconci significhi votare per un’Aquila più moderna, che rimane sensibilissima alla conservazione delle cose belle che questa città dà tutti i giorni e che molto spesso dimentichiamo”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: