ELEZIONI SULMONA: GIANFRANCO DI PIERO CANDIDATO CENTROSINISTRA E M5S, CON LUI ANCHE UNA PARTE DI FI

27 Luglio 2021 11:33

L'Aquila: Abruzzo

SULMONA – Sarà Gianfranco Di Piero il candidato di Sulmona della coalizione civica, di cui fa parte anche il partito democratico e Movimento 5 stelle e ancora Italia Viva, Sinistra Italiana, Azione e Sbic. Di fatto con qualche variante una colazione rosso-gialla che ricalca quella che ha sostenuto il secondo governo di Giuseppe Conte. Con il centrosinistra ci sarà anche una piccola parte di Forza Italia, quella dell’ex sindaco di Anversa degli Abruzzi, Gabriele Gianni 

Coalizione chiamata Liberamente Sulmona, che non avrà simboli ufficiali dei partiti, ma di liste civiche di “area”, con l’unica eccezione rappresentata dal Movimento 5 Stelle.

Di Piero, 58 anni, ex assessore comunale del sindaco democristiano Franco La Civita, è stato  l’ex capo della segreteria dell’assessore regionale e dominus della politica sulmonese Andrea Gerosolimo. Dipendente della Asl 1, è stato impegnato in prima persona nella riorganizzazione della rete ospedaliera voluta dal precedente governo regionale di centrosinistra.

Dovrà vedersela con  il candidato del centrodestra, l’avvocato Vittorio Masci e con la coalizione civica che fa capo all’ex assessore Gerosolimo, che ha espresso l’attuale sindaco Annamaria Casini. A candidarsi potrebbe essere questa volta Gerosolimo in persona.

A firmare la nota che annuncia la candidatura Luciano Angelone di Azione Attilio D’Andrea: Movimento 5 Stelle, Teresa Nannarone, Franco Casciani, Mimmo Di Benedetto del  Partito Democratico, Fabio Pingue, Francesco Perrotta e Luigi D’Alessandro di “Sulmona Libera e Forte”, Maurizio Balassone, Catia Di Nisio, Maria Grazia Del Cimmuto,  Cristiana Sardellone e Lola Di Stefano, di Sulmona Bene in Comune”
Domenico Capaldo e Silverio Gatta di Sinistra Italiana, Maurizio Proietti, dell’Associazione Italiana Studio Malattie da Elementi Tossici

“Di fronte a un contesto economico e sociale reso particolarmente grave da una preoccupante crisi economica, esasperato dalla pandemia ancora in atto e con un assetto politico ed amministrativo caratterizzato dalla sostanziale inadeguatezza della classe dirigente che in questi anni ha governato la città – si legge nella nota – scrivono i gruppi che hanno aderito alla coalizione, riteniamo non si possa rimanere indifferenti e che sia necessaria una decisa e marcata inversione di rotta poiché il declino non è ineluttabile ma, per contrastarlo, occorre realizzare un’alleanza tra forze politiche, realtà sociali, associazioni, cittadini che si caratterizzi con una proposta progettuale in grado di dare risposte chiare e risolutive alle tante criticità che attanagliano la città e il suo territorio”.

LA NOTA COMPLETA

Una coalizione ed una proposta progettuale che siano in grado di riaffermare il valore ed il primato della politica contro la sua disgregazione, che ha portato, nel recente passato, all’affermazione di una classe dirigente priva di idee e contenuti. Siamo del parere che la condizione in cui si dimena Sulmona debba  spingere tutti ad uno sforzo maggiore di responsabilità ed impegno, che sappia infondere nella comunità il bisogno di tornare a dar corpo e visibilità alle buone idee, al fervore progettuale, alla buona prassi amministrativa, ai sentimenti genuini e spontanei di solidarietà e partecipazione e ad  una carica ideale e morale che sia in grado di  imprimere lo slancio necessario per invertire al più presto la congiuntura sfavorevole, allontanando da questa città l’ombra e lo spettro di un pauroso, progressivo ed inesorabile crepuscolo.

La nostra coalizione scaturisce dall’incontro   di sensibilità diversificate, che hanno trovato, attraverso un lungo, serrato e proficuo confronto, una  significativa convergenza sulle iniziative da intraprendere.

Persegue l’obiettivo di costituire una vera e credibile alternativa agli infruttuosi modelli che hanno governato la città nel corso degli ultimi anni, siano essi ispirati ad un infruttuoso  civismo, siano essi espressione di soluzioni imposte dall’alto per rimediare alle conflittualità emerse in sede locale.

Sulla base di queste premesse, abbiamo ritenuto prioritario ed essenziale che l’insieme delle forze politiche, sociali, economiche e culturali che hanno convenuto sull’esigenza di impegnarsi in questo sforzo straordinario  indichino non solo i punti più qualificanti di un’efficace strategia di sviluppo ma, soprattutto, scelgano un candidato sindaco competente ed esperto, stimato ed onesto,  coraggioso ed in grado di stabilire un fecondo e costruttivo dialogo con il territorio e le istituzioni regionali e nazionali, con lo sguardo rivolto al futuro  e che, con il prezioso ed irrinunciabile contributo di una squadra di governo altrettanto capace ed apprezzata, sia in grado di riavviare Sulmona sul sentiero dello sviluppo e della modernizzazione, facendola diventare la città delle opportunità piuttosto che quella degli opportunismi.

La nostra agenda politica si apre con la scelta convinta di proporre al corpo elettorale la candidatura di Gianfranco Di Piero quale candidato alla carica di sindaco e con l’appello ai cittadini, alle forze sociali ed imprenditoriali e alle tante entità culturali ed associative che compongono l’inesauribile e  straordinario patrimonio civile della nostra città, a fare fronte comune e a convergere sull’ azione politica e amministrativa da noi intrapresa.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: