ELEZIONI VASTO: MENNA, “CHIEDO ALTRI 1.800 GIORNI DI FIDUCIA. PRIORITA’ VIA VERDE, PORTO E OSPEDALE”

11 Settembre 2021 20:08

Chieti: ELEZIONI 2021

VASTO  – “Chiedo ai miei concittadini altri 1.800 giorni di fiducia,  affinché possa proseguire questo rapporto straordinario con la città, per portare a termine le grandi sfide rappresentate dalla via verde della costa dei Trabocchi, del nuovo ospedale, della variante alla statale 16, del porto. Sfide per le quali siamo pronti a mordere alle gambe lo Stato, la Regione, le Ferrovie”.

Così nell’intervista streaming di Abruzzoweb, Francesco Menna, primo cittadino uscente di Vasto e ricandidato per un secondo mandato, sostenuto da sette liste della coalizione di centrosinistra.

Città più grande al voto il 3 e 4 ottobre con 38.747 abitanti,  Vasto vede in campo oltre a Menna  il centrodestra l’avvocato Guido Giangiacomo, Alessandra Notaro, figlia d’arte dello storico sindaco di Vasto, Nicola Notaro, appoggiata anche da Azione di Carlo Calenda. mentre il Movimento 5 stelle, corre con Dina Carinci, a capo del progetto civico ChiAmaVasto. In corsa poi l’avvocato Angela Pennetta, con la civica L’Arcobaleno, e Anna Rita Carugno, con la sua lista  animalista “Movimento Ora, rispetto per tutti gli animali”.

La competizione è gravata dal lutto per la scomparsa dell’ex sindaco di Vasto e presidente della Provincia Luciano Lapenna, padre politico dello stesso Menna.

Nell’intervista il sindaco uscente stila un bilancio delle cose fatte, nonostante gli ostacoli rappresentati dalla crisi economica, dalla pandemia e delle calamità che nel quinquennio hanno funestato l’Abruzzo.

“Appena eletto mi sono calato nelle problematiche, ho raccolto le sfide, ci ho messo il petto e la testa – afferma Menna -. Abbiamo subito affrontato il problema di una casa di riposo comunale che rimasta chiusa per varie vicende,  e che a breve la inaugureremo. Il terminal bus di Vasto sta per trasformarsi in uno dei più belli e moderni della regione, abbiamo ristrutturato il pontile, il faro, il tribunale e raccolto risorse importanti per l’erosione costiera, ma anche per il dissesto idrogeologico. Abbiamo risolto un problema annoso come quello delle acque bianche a Vasto Marina che spesso si riversavano in mare. Abbiamo vinto importanti bandi europei, e stiamo grazie ad uno di essi realizzando il terzo campo in erba sintetica nella città, con altri due  riqualificheremo due quartieri fondamentali San Paolo e Sant’Antonio”.

In prospettiva invece,  “la grande sfida è completare il circuito della via Verde costa dei Trabocchi mordere alle gambe la Provincia, la Regione e le Ferrovie dello Stato, per portare a termine l’acquisto della vecchia stazione, e trasformarla in un gioiello del turismo. Morderemo alle gambe lo Stato e la Regione sulla vicenda del nuovo ospedale, ma anche sulla variante alla statale 16 e sul porto. Elementi strategici  a supporto anche della grande industria. Ricordo che il nostro territorio a breve ospiterà Amazon che sarà un punto non di arrivo, ma un punto di inizio di una nuova occasione di sviluppo e di grande opportunità di lavoro”.

Sulla mancata convergenza con il Movimento 5 stelle Menna dice: “Ho letto la riflessione della collega candidata secondo cui in caso di ballottaggio non sosterrà la nostra coalizione. Io naturalmente in caso di ballottaggio, nel caso dovesse essere il Movimento 5 stelle sfidare altre comunità politiche, dico sin da ora che sosterrò il M5s. Se andremo noi al ballottaggio, contro il centrodestra, o forze civiche appartenenti a quell’area politica, la vedo difficile per il Movimento 5 stelle appoggiare chi fino ad oggi ha solamente isolato e denigrato questo movimento, che per me è invece preziosissimo e dotato di grandi risorse”.

Infine un ricordo di Lapenna: “è stato un grande maestro, un sindacalista che si è battuto per il diritto dei lavoratori, delle classi più deboli, un politico che ha migliorato la qualità della vita degli abruzzesi, e della nostra città, un uomo che ha amato la sua famiglia e tutte le persone con cui ha avuto rapporti. Bellissimo il ricordo di lui che ha lasciato il dottor Filippo Pierocola, con una metafora ha detto con tutto ciò che si poteva dire di Luciano: una persona che è riuscito a seminare un fiore nel cuore di ciascun essere vivente”.

LA DIRETTA

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: