EMERGENZA COVID: BOCCHINO, “SCOCCIA, LA VOLPE CHE NON ARRIVA ALL’UVA”

27 Ottobre 2020 16:43

L’AQUILA – “L’intervento della collega Marianna Scoccia potrebbe quasi apparire come la volpe che non arriva all’uva”.

Così, in una nota, Sabrina Bocchino, della Lega, segretario Ufficio di Presidenza, replica alle critiche mosse dalla Scoccia a Luigi D’Eramo, deputato e segretario regionale della Lega, più volte citato insieme a Mauro Febbo, assessore defenestrato.




“Andremo tutti a lezione dalla Scoccia che, oltre a sedere in Consiglio regionale e ad essere primo cittadino del comune di Prezza, fa la maga: eh si, appare chiaro, col senno di poi, che la suddetta sia stata costretta a candidarsi, inizialmente, col centrodestra per poter sedere sulle nobili poltrone dell’Assise regionale per poi passare, con la massima nonchalance e con pretesti futili, tra i banchi dell’opposizione, un’impresa impossibile da raggiungere se si fosse candidata con la coalizione in cui il marito è stato assessore per 4 anni”.

“Se è riuscita, in precedenza, nel suo intento, sappia però che non tutte le ciambelle riescono col buco”, chiosa Bocchino.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: