“EMERGENZA OSS”: CISL SOLLECITA ASL PER GINECOLOGIA, PEDIATRIA E OSTETRICIA AVEZZANO

17 Maggio 2024 19:45

L'Aquila - Lavoro, Sanità

AVEZZANO – “Le richieste di confronto, già presentate in passato, non hanno portato a miglioramenti e i problemi persistono, in particolare durante i turni notturni. In molti casi, un solo oss è obbligato a coprire le esigenze di più reparti dislocati su piani differenti, creando un carico di lavoro insostenibile che mette a rischio la qualità dell’assistenza ai pazienti e la sicurezza degli operatori”.

Così, in una nota, a CISL FP Abruzzo Molise che ha sollecitato nuovamente un incontro urgente con i direttori dell’Asl 1 Abruzzo per affrontare “le gravi problematiche che affliggono e persistono nei reparti di Ginecologia, Pediatria e Ostetricia di Avezzano”.





“La gestione inefficiente dei turni, senza un adeguato reclutamento di personale, mette a rischio la salute dei lavoratori e dei pazienti”, spiega Vincenzo Mennucci, segretario generale della CISL FP Abruzzo e Molise.

“È inaccettabile che il personale oss sia costretto a operare in condizioni così critiche, con un sovraccarico di lavoro che compromette sia la loro salute che la sicurezza dei pazienti. Chiediamo un incontro urgente con la direzione dell’Asl1 Abruzzo per trovare soluzioni immediate e concrete. La salute dei lavoratori e la qualità dell’assistenza sanitaria devono essere priorità assolute.”





La CISL FP Abruzzo Molise insiste “sulla necessità di un immediato confronto con la direzione dell’Asl1 Abruzzo per discutere e risolvere queste criticità. In assenza di un riscontro tempestivo, il sindacato si riserva di intraprendere ulteriori azioni per tutelare i diritti dei lavoratori e garantire una migliore assistenza sanitaria”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: