ENERGIA, ASSOUTENTI: “DA APRILE RISCHIO RINCARO, GOVERNO ADOTTI SUBITO MISURE PER TAGLIO PREZZI”

26 Marzo 2022 17:33

Italia: Cronaca

ROMA – “Dopo il fallimento delle trattative europee sul prezzo dell’energia, Assoutenti chiede al governo di fare in fretta e di adottare da subito misure in grado di far scendere nell’immediato le tariffe di luce e gas. In caso contrario famiglie e imprese andranno incontro ad un nuovo maxi rincaro delle bollette a partire dal prossimo primo aprile, in occasione dell’aggiornamento trimestrale delle tariffe”.

È quanto si legge in una nota dell’associazione.

”Basta rinvii sulle bollette! I consumatori – scrive il presidente di Assoutenti Furio Truzzi – non possono aspettare maggio per ottenere un calo dei prezzi, perché è oramai da 6 mesi, ossia dallo scorso ottobre, che stanno subendo le conseguenze dei pesanti rincari in bolletta. Già oggi è possibile apportare cambiamenti in tema di energia, modificando le tariffe del mercato tutelato e bloccando la speculazione legale che si registra sui mercati, ricorrendo a tariffe amministrate per elettricità e gas. Se si vuole evitare il disastro economico, favorire la ripresa del paese e dei consumi e fermare l’inflazione, il costo dell’energia va tagliato subito, non certo a maggio”.

“In un anno – ricorda il presidente Truzzi – il Pun è passato da 0,06 euro a kwh a 0,35 euro, con un aumento del +500%, escalation che farà scattare nuovi aumenti delle bollette ad aprile. Il Governo incontri le parti sociali ispirandosi al modello di Carlo Azeglio Ciampi della concertazione sociale e dell’inflazione programmata, e dichiari subito lo stato di crisi energetica trovando accordi con società e produttori per definire il prezzo amministrato, unica strada che consentirà di salvare famiglie, imprese ed economia”, conclude Truzzi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: