SCOPERTO UN BUSTO ALL’INGRESSO DELLA CITTÀ ALLA PRESENZA DEL SINDACO, DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DEL VESCOVO

TERAMO: INTITOLATO SLARGO AL CAVALIER GIANDOMENICO DI SANTE SCOMPARSO QUATTRO ANNI FA

20 Ottobre 2020 13:50

TERAMO – La città di Teramo ha intitolato lo slargo di via Firenze a Giandomenico Di Sante, scomparso quattro anni fa.

Il Cavalier Di Sante è stato presidente della Banca Popolare per oltre 30 anni , presidente della Camera di commercio e della Confcommercio, consigliere provinciale della Democrazia cristiana e titolare dell’azienda commerciale leader nel centro-sud “Mobili Di Sante”, a San Nicolò a Tordino (Teramo).

Il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, il presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura e il vescovo, Lorenzo Leuzzi, durante la cerimonia di ieri, hanno sottolineato le “grandi capacità  di Giandomenico Di Sante che ha fatto cose straordinarie per il suo territorio, il grande amore per la sua terra, le doti di umanità, la sua statura politica e morale e soprattutto la sua figura di benefattore della Città”.

Il busto è stato realizzato dall’artista di origini teramane Silvio Mastrodascio, grande amico ed estimatore del Cav. Di Sante.




Erano presenti alla cerimonia, oltre alle personalità istituzionali, la moglie Margherita, i figli Tiziana, Attilio e Marcello, il fratello Tito e i nipoti, molti dei fedelissimi ex dipendenti e una piccola folla di amici, parenti della famiglia e cittadini spontaneamente intervenuti a rendere omaggio.

“Ci ha fatto un grande piacere trovare tanto affetto  e una memoria ancora vivida nella popolazione teramana. Ci ha onorato  la trasversalità dell’apprezzamento dell’iniziativa, iniziata da una amministrazione di centrodestra e  finalizzata con grande impegno e vicinanza da quella attuale di centrosinistra del sindaco D’Alberto”, le parole di Marcello Di Sante ad AbruzzoWeb.

Quello di via Firenze è il terzo slargo dedicato a personaggi che hanno contribuito alla crescita di Teramo attraverso la propria opera politica, economica o sociale: in precedenza è avvenuto per Antonio Tancredi e per Alberto Aiardi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: