EUROPEE: CUCCHIARELLA, “CON GREEN DEAL E POLITICHE CLIMATICHE SOLO PENALIZZAZIONI, RIVEDERE NORME”

CANDIDATA LEGA A ELEZIONI 8 E 9 GIUGNO:"OBBLIGHI IMPOSTI HANNO AVUTO IMPATTO SU ECONOMIA E OCCUPAZIONE, NESSUNO SU AMBIENTE; SERVE MAGGIOR PRAGMATISMO"

17 Maggio 2024 11:29

Italia - Politica

L’AQUILA – “Le politiche climatiche portate avanti in questi anni in Europa hanno portato solo ad obblighi e penalizzazioni che hanno avuto un notevole impatto sull’economia e l’occupazione, a pagarne le spese i nostri territori, alle prese con uno svantaggio competitivo difficile da colmare, soprattutto in quelle aree del Paese che combattono da anni contro uno spopolamento destinato a diventare inarrestabile senza adeguate misure a sostegno delle imprese e delle famiglie”.





Così Laura Cucchiarella, assessore al Comune dell’Aquila, unica donna candidata in Abruzzo, in quota Lega, alle Europee in programma l’8 e 9 giugno.

“Paghiamo le false promesse della sinistra europea in merito al Green Deal – sottolinea Cucchiarella – Il finto primato di lotta al cambiamento climatico ha portato all’ isolamento di interi territori, con una sistematica de-industrializzazione che non ha apportato nessun beneficio all’ambiente. Lo dimostra il fatto che, nel 2022, l’Ue ha contribuito soltanto a meno del 7% delle emissioni globali, contro il 30% della Cina e l’11% degli Stati Uniti”.





“Occorre muoversi con maggior pragmatismo – osserva Cucchiarella – Ed è per questo che la Lega, che porta avanti una giusta battaglia da anni, ha in programma un provvedimento ‘omnibus’ che riveda da cima a fondo il Green Deal, affinché obiettivi e tempistiche siano realistici, in linea con i concorrenti sui mercati internazionali e soprattutto sostenibili per famiglie e imprese”, conclude Cucchiarella.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: