EXPORT ABRUZZO, 12 MILIARDI NEL 2020: TRAINA AUTOMOTIVE VAL DI SANGRO, 49.5 PER CENTO

15 Marzo 2022 19:56

Chieti - Cronaca, Economia

PESCARA – L’ultima mappatura del tessuto economico abruzzese, realizzata da Unioncamere e Uniontrasporti, con l’obiettivo di individuare le aree di intervento prioritarie per la ripresa economica della nostra regione, dimostra che l’Abruzzo è la prima regione nel Mezzogiorno per PIL pro-capite e quinta per capacità di esportazione.

Proprio in questo settore, nel 2020 il commercio estero ha totalizzato un valore pari a 12 miliardi di euro, con un saldo positivo pari a 4,3 miliardi, ancora in lieve ribasso rispetto al periodo antecedente la pandemia.

Le esportazioni hanno riguardato per il 49,5% i mezzi di trasporto prodotti nell’area della Val di Sangro, seguiti dai prodotti agroalimentari (7,4%) e dagli articoli farmaceutici (7,3%).





Ancora prediletta è la modalità di trasporto stradale con il 50,4%: seguono il trasporto marittimo con il 20,8%, il ferroviario con il 18,1%, e l’aereo con il 10,7%.

Quanto alle destinazioni delle importazioni, il principale mercato delle esportazioni totali abruzzesi è la Germania (20,9%) seguito da Francia (18,2%), USA (11,4%), UK (6,5%) e Spagna (4,2%).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: