FALSO E TRUFFA, CONDANNATO IL ‘SEXY AVVOCATO’ DI CARLO

30 Giugno 2015 18:48

AVEZZANO  – Con l'accusa di truffa e falso, Luca Di Carlo, avvocato di 40 anni di Tagliacozzo (L'Aquila), è stato condannato dal giudice del Tribunale di Avezzano (L'Aquila), Anna Carla Mastelli, a scontare una pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione, pena sospesa, e a risarcire la parte civile per una somma provvisoriamente quantificata in 20 mila euro. 

Secondo l'accusa rappresentata dal pubblico ministero Paolo Sardini, il legale ha tentato di sottrarre ad una cliente la somma di 140 mila euro approfittando di 4 fogli che la donna gli aveva firmato in bianco perché relativi al procedimento di separazione con l'ex marito. 

Secondo quanto emerso, in uno di questi fogli, apparentemente, la donna riconosceva di essere debitrice di 70 mila euro nei confronti del legale e che tale somma l'avrebbe versata entro dieci giorni a mezzo di assegno circolare. In un secondo foglio,invece, era riportato un contratto preliminare di compravendita immobiliare relativo a due appartamenti, di proprietà della donna, che si trovano a Tagliacozzo. 

Nel contratto Di Carlo appariva come promissorio acquirente delle abitazioni dietro versamento di 70 mila euro quale credito vantato, nei confronti della cliente, per le prestazioni legali. Tali fogli sarebbero stati firmati in bianco dalla donna per consentire, al suo difensore, di riempirli ai fini del procedimento civile sulla separazione. Di Carlo, inoltre, avrebbe mostrato un atto del Tribunale dei Minorenni di Roma nel quale c'era scritto che il suo figlio minore le sarebbe stato sottratto su iniziativa dell'ex marito. 

Secondo l'accusa, rappresentata dinanzi al tribunale dei minorenni di Roma di tale procedimento, però, non vi sarebbe traccia. Per questi motivi il giudice ha accolto la richiesta del pm e della parte civile rappresentata dal legale Mario Babbo, condannando l'uomo.

L'avvocato Luca di Carlo è anche noto alle cronache per i suoi legami con Ilona Staller, al secolo Cicciolina, già parlamentare della Repubblica italiana, eletta nel 1987 nella lista del partito radicale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: