FASE 2: ”IO NON RESTO A CASA MA RISPETTO LE DISTANZE”
ALL’AQUERELLO DELL’AQUILA TORNANO GLI APERITIVI

17 Maggio 2020 12:39

L’AQUILA – Oggi gli ultimi ritocchi al locale, con l’abbellimento di fiori e piante, la scrupolosa verifica delle misure  di sicurezza anti-contagio, in primis la distanza tra i posti a sedere, fuori e dentro il locale.

E  domani lunedì 18 maggio, L’Aquerello, noto locale ad ovest dell’Aquila lungo la statale 80, subito dopo l’ospedale e l’università, potrà finalmente inaugurare il servizio di colazione, pranzi  e, dalle 17 in poi, l’happy hour a base di aperitivi.

Con l’eloquente slogan “io non resto a casa ma rispetto le distanze”, ovvero in osservanza scrupolosa di decreti e protocolli sanitari che regolano la riapertura di bar e ristoranti nella cosiddetta fase 2 dell’emergenza coronavirus.

Motivatissimo il titolare, Giordano Equizi, 36enne imprenditore edile e presidente dell’Ance giovani dell’Aquila, che ha preso in gestione il locale a fine febbraio, senza essere riuscito ad aprire, a causa del deflagrare della pandemia e del conseguente chiusura anche di tutti i locali di somministrazione da inizio marzo.

“Dopo la partenza dai  box, dopo il rodaggio, siamo pronti a  decollare. I nostri affezionati clienti hanno voglia di incontrarsi e di tornare a trovarci – spiega Equizi -. Per fortuna abbiamo a disposizione un ampio spazio esterno, dove non ci sono problemi per garantire le distanze minime, all’interno abbiamo ridotto i posti a sedere a circa quaranta”. 





Sarà così possibile tornare a godere, dopo due mesi di ‘’tutti a casa’’ della ricca selezione di birre alla spina e in bottiglia, di rum, vodka e whisky, di una nuova carta dei cocktail.

Resta in vigore il servizio “prendi e vai”, con consegna di colazioni, pranzi e cene d’asporto, con prenotazione consigliata e, altra novità, con l’aggiunta nel menù di piatti a base di pesce.  

Sarà però a questo punto possibile anche fare colazione e pranzare direttamente all’Aquarello, e in particolare nel secondo caso, il menu è stato pensato per coniugare qualità, freschezza e velocità di consumazione.

“Tra le chicche, le panchine panoramiche orientate ad ovest, dove poter bere l’aperitivo guardando il tramonto, un alto passo in sicurezza verso la riconquista della normalità”, tiene a sottolineare Equizi.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!