FESTA DELLA BEATA VERGINE MARIA NELLA CHIESA AQUILANA DEL SUFFRAGIO CON PETROCCHI E D’ANGELO

14 Novembre 2023 09:35

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – La comunità diocesana aquilana si prepara a festeggiare, il prossimo 20 novembre, la ricorrenza della Festa Diocesana della Beata Vergine Maria, invocata come Salute del Popolo Aquilano, ricordando in questo anno 2023, il trecentesimo anniversario della proclamazione del titolo di Madonna del Popolo Aquilano.

Infatti, per infondere speranza agli aquilani, ancora smarriti a venti anni dal disastroso terremoto del 1703, il frate cappuccino padre Giuseppe Antonio Lattanzi da Trivigliano, nel corso di una missione popolare promossa a giugno del 1723, portò a L’Aquila un’immagine miracolosa della Beata Vergine Maria. Per il grande fervore che la Sacra Immagine suscitò fra gli aquilani e per le grazie che si andavano ottenendo già in quei primi pochi mesi, il Padre Cappuccino decise di lasciare in dono, alla antica Chiesa di San Marco Evangelista in L’Aquila, la preziosa immagine affinché nel tempo si accrescesse il culto alla Vergine Maria con grande beneficio spirituale del popolo aquilano.

Ciò comportò che, dopo poco tempo dal suo arrivo in città, quell’immagine mariana ricevesse il titolo di Madonna Salute del Popolo Aquilano e sotto il suo patrocinio si formò, sempre nel 1723, la Congregazione di fedeli della Salus Populi Aquilani.





Nella felice ricorrenza, la Congregazione della Salus Populi Aquilani invita a prendere parte alle celebrazioni che avranno luogo nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio nella quale, come è noto, è ora custodita temporaneamente la preziosa effigie, in attesa della conclusione dei lavori post-sisma che stanno interessando la Chiesa di San Marco Evangelista depositaria del magnifico dono.

Il Triduo, in preparazione della festa, si svolgerà da giovedì 16 a sabato 18 con la predicazione straordinaria durante la Santa Messa delle ore 11,00 e in quella delle ore 18,30, mentre domenica 19 alle ore 18,00 l’Arcivescovo Coadiutore Antonio D’Angelo, presiederà la Celebrazione Eucaristica di apertura dei festeggiamenti e del Giubileo Mariano, voluto  da Papa Francesco nel 2013 per consentire ai fedeli che, dai vespri del 19 a quelli del 20 novembre partecipano alle sacre funzioni in onore della Madonna del Popolo Aquilano, di poter beneficiare, alle condizioni prescritte, dell’indulgenza plenaria per sé stessi o per un defunto.

La celebrazione, che sarà animata dalla Comunità Scout Agesci L’Aquila3 e dai ragazzi del Cammino dell’Iniziazione Cristiana della parrocchia di San Marco Evangelista, si concluderà con la cerimonia di accoglienza nella Congregazione di nuovi confratelli.

Lunedì 20 novembre alle ore 11,00 sarà celebrata la S. Messa Solenne con al termine la recita della Supplica davanti alla Sacra Effigie della Beata Vergine Maria Salute del Popolo Aquilano e, dalle ore 15,00 alle ore 17,00, sempre al Suffragio, alla presenza dell’Arcivescovo D’Angelo, avrà luogo un Pomeriggio di Studio per soffermarsi, sui Trecento Anni dalla Proclamazione del Titolo di Salus Populi Aquilani e per approfondire i risvolti storici e artistici che hanno interessato, nel tempo, la chiesa di San Marco Evangelista, Santuario Diocesano della Madonna del Popolo Aquilano.





Al momento culturale interverranno l’Ing. Paolo Cicchetti, progettista e direttore dei lavori del cantiere della Chiesa di San Marco, l’Arch. Antonio Masci e il dott. Gianluigi Simone docenti della Scuola di Alta Formazione in Beni Culturali Ecclesiastici, presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Fides et Ratio” di L’Aquila  e  lo Storico Walter Capezzali.

Il breve convegno si chiuderà con il ricordo particolare che, il Cappellano della Salus don Danilo Galliani, farà dell’Avv. Roberto Borio di Tigliole membro della Congregazione e suo Provveditore dal 2011 fino alla prematura scomparsa avvenuta nel 2019.

La Messa Stazionale presieduta dall’Arcivescovo Metropolita, Cardinale Giuseppe Petrocchi, che avrà inizio alle ore 18,00, concluderà la festa e la giornata giubilare. Concelebreranno i Cappellani della Salus Populi, con l’animazione dei Confratelli della Congregazione e l’accompagnamento musicale del Coro Diocesano San Massimo – Sezione Adulti. Mezz’ora prima di ogni celebrazione in programma i confratelli e le consorelle guideranno la recita del Rosario Meditato.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale



    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale




    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web