FESTIVAL INTERNAZIONALE CINEMA NATURALISTICO, PARTE A PRATI DI TIVO

11 Agosto 2010 10:20

TERAMO – Continua il viaggio tra i borghi abruzzesi del XII Festival internazionale del cinema naturalistico ed ambientale.

Nella seconda serata a Prati di Tivo (Teramo) del 12 agosto , oltre ai documentari in concorso che il 21 agosto a Tortoreto (Teramo) si contenderanno i prestigiosi premi, momento clou sarà rappresentato alle ore 20  dalla conferenza dibattito “Nelle Terre Estreme: le Guide Alpine e il Soccorso” con relatori Maurizio Felici, Gino Perini, Agostino Cittadini, organizzato dalla Perigeo – Ex-Plora Tv in collaborazione con il Festival internazionale del Cinema Naturalistico ed Ambientale.

Oggetto di riflessione e divulgazione il ruolo delle Guide Alpine nel soccorso alle vittime dei terremoti,  negli incidenti in luoghi estremi, quali le montagne degli Appennini, delle Alpi e  delle Ande.

Sarà proiettato per l’occasione il documentario di Maurizio Felici girato poche settimane fa sul Gran Sasso in occasione del recupero del corpo senza vita di un escursionista sotto il Paretone del Corno Grande.

Si presenterà poi il progetto Earth Mater Expedition 2010 – Ricerca della Tribù Perduta – di Davide Peluzzi e Gianluca Frinchillucci.

Un gruppo di ricercatori  italiani dell’Ex-Plora Nunaat International e della Perigeo onlus a conclusione dell’Anno Internazionale Polare 2007/2008, ha dato vita al Progetto “Earth Mater” con lo scopo di unire la scienza e l’avventura. Tra le molteplici finalità, tenteranno di esplorare e scalare una “montagna senza nome” nell’Himalaia, sulla  catena  montuosa del Ganesh Himal.

La giuria del festival ha intanto reso noto il nome del vincitore del Premio alla carriera, uno dei riconoscimenti che saranno conferiti il 21 agosto a Tortoreto, nel corso della serata di gala.

Vince quest’anno Alessandro Griffini, Presidente della Iams – International Association for Media in Science.

Ed è considerato tra i massimi esperti in comunicazione scientifica, essendo tra l’altro stato per anni il responsabile del settore mostre ed audiovisivi dell’Enea,  l’Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente e in seguito relatore a convegni e docente in Master di settore, presidente di Festival Internazionali di Cinema Scientifico ed Ambientale di Parigi.

Dal 1978 Griffini si occupa di Comunicazione, dapprima a fini di ricerca scientifica e formazione, poi per documentazione e promozione gestendo la transizione dalla pellicola al magnetico e, oggi, al digitale.

Queste le prossime tappe del Festival: 13 e 14 agosto Aielli (L’Aquila), 16 e 17 Civitaquana (Pescara), 18 e 19 Sant’Omero (Teramo).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: