FIERA MERCATO DEL BENESSERE, DA TERAMO PARTITA ATTUAZIONE LEGGE “ABRUZZO REGIONE DEL BENESSERE”

20 Settembre 2021 18:04

TERAMO – “Da oggi si apre di fatto un nuovo capitolo per la gastronomia e la ristorazione teramane e abruzzesi”.

Così Marcello Schillaci, presidente dell’Associazione Porta Romana Bella, tracciando un bilancio della prima Fiera Mercato del Benessere, che si è svolta nel fine settimana a Teramo.

“È solo il primo passo di un percorso che prevede, tra le altre cose, la certificazione di ristoranti e prodotti, che consentirà a tutti, a partire dai turisti, di potersi orientare attraverso la qualità”.

La manifestazione ha costituito il primo evento del progetto della Regione “Abruzzo regione del Benessere”, di cui è soggetto attuatore Arta in partnership con l’Università degli studi di Teramo, che mira al miglioramento della qualità della vita della comunità e dei cittadini attraverso prevenzione sanitaria, educazione alimentare, qualità ambientale, riqualificazione del territorio.

E proprio per sensibilizzare all’educazione ambientale, ad una corretta alimentazione e ad un corretto stile di vita, in Corso di Porta Romana, cuore antico della città di Teramo, per tre giorni ben 35 espositori tra produttori, artigiani, agricoltori, tartufai, casari e una scuola di cucina, e uno spazio convegnistico di approfondimento scientifico hanno offerto al grande pubblico l’opportunità di avvicinarsi alle eccellenze enogastronomiche locali presentate dai produttori in prima persona, conoscere la filiera del grano dalla coltivazione alla trasformazione, degustare e apprendere, tra le altre cose, le risultanze degli studi dell’Ateneo teramano sulla longevità della popolazione abruzzese legata proprio alle antiche abitudini alimentari e di vita.

“Secondo una ricerca pubblicata dall’Huffington Post degli Stati Uniti, l’Abruzzo è la quinta regione al mondo in cui andare a vivere o ritirarsi in pensione”, ricorda ancora Schillaci, cui è spettata l’organizzazione logistica della manifestazione, “per questo è essenziale che la qualità della vita della nostra terra, per la quale contribuiscono anche prodotti agroalimentari e salubrità dell’aria, venga sancita da un percorso istituzionale che valorizzi questi aspetti”.

“Il bilancio della Fiera Mercato è positivo già alla prima edizione”, commenta l’assessore regionale alle Politiche sociali, Pietro Quaresimale, primo firmatario della legge Abruzzo Regione del Benessere. “L’ottima risposta di pubblico e l’approvazione del progetto ci motivano a lavorare per una seconda edizione ancora più performante. La Lega e il centrodestra che amministra la Regione punta decisamente sul progetto Abruzzo Regione del Benessere per creare una maggiore cultura in tal senso da parte degli abruzzesi e per esportare fuori dai confini regionali e nazionali le qualità, le particolarità e le bellezze di questa straordinaria terra”.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: