FINANZIATA COMUNITA’ ENERGETICA A TOSSICIA: PREVISTI 12 IMPIANTI FOTOVOLTAICI SU EDIFICI PUBBLICI

2 Aprile 2024 13:28

Regione - Economia




ROMA – La Cabina di Coordinamento integrata, guidata dal Commissario Straordinario del Governo per la
Riparazione e la Ricostruzione Sisma 2016, guidata da Guido Castelli, ha raggiunto l’intesa sull’Ordinanza che modifica la
graduatoria del bando CER (Comunità energetiche rinnovabili), finanziato dalle risorse NextAppennino del Piano
complementare sisma per i crateri del 2009 e del 2016.
La modifica si è resa necessaria perché diversi enti locali hanno chiesto una rimodulazione del contributo pubblico,
così da accedere alle agevolazioni previste dal Decreto CER (DM 414/23). Il Decreto CER infatti, se il contributo
pubblico non supera il 40%, consente di applicare la cosiddetta “tip”, la tariffa incentivante premiale, della durata
di 20 anni e applicabile all’energia prodotta e condivisa dalla CER. Viene inoltre mantenuto il prezzario regionale
con cui è stato sviluppato il progetto. In graduatoria entra quindi la CER con capofila il Comune di Tossicia nel teramano. Il costo totale della CER con capofila Tossicia è di 2,4 milioni di euro. Sarà costituita da 12 impianti fotovoltaici, tutti su edifici di proprietà pubblica, per un totale di 1560,61 kW.
“Grazie a questa Ordinanza”, dice Castelli,” abbiamo attivato una migliore sinergia tra i finanziamenti commissariali e le
opportunità offerte dal quadro normativo nazionale e dell’Unione Europea – ha dichiarato il Commissario Castelli –
Ringrazio i Presidenti delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria per la loro costante collaborazione, nonché
tutti i Comuni e le realtà locali che hanno contribuito a rendere questo processo un modello di efficacia ed efficienza
nella gestione delle risorse a disposizione. Anche in Abruzzo raccogliamo ogni giorno i frutti della sinergia attivata
con il Presidente Marco Marsilio”.





Le CER sono una grande opportunità per i nostri territori e per l’Appennino centrale che si pone a tutti gli effetti come laboratorio di innovazione e sostenibilità per tutte le aree interne del Paese”. Le CER finanziate. Abruzzo 2009: Fossa, Scoppito, San Demetrio, Poggio Picenze, Navelli, Barisciano, Civitella Casanova, L’Aquila. Abruzzo 2016: Torricella Sicura, Teramo, Montereale, Civitella del Tronto, ATER Teramo ,Tossicia. Marche: Matelica, Unione Montana dei Monti Azzurri, Camerino, Comunanza. Lazio: Castel Sant’Angelo,Micigliano, Amatrice. Umbria: BIM Cascia.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: