FINANZIERE MORSO DA NIGERIANO DURANTE CONTROLLO A PESCARA

3 Luglio 2019 10:37

Pescara: Cronaca

PESCARA – Nella mattinata di ieri, una pattuglia di militari della Squadra Cinofili del Gruppo di Pescara ha effettuato un controllo su un extracomunitario, che si trovava nei pressi del piazzale antistante la Stazione di Pescara, a seguito di segnalazione del cane antidroga. 

Il soggetto, un 24enne nigeriano, dopo essere stato invitato più volte dai militari ad esibire un documento di riconoscimento nonché un valido titolo di soggiorno sul territorio nazionale, ha manifestato nei confronti dei Finanzieri un atteggiamento ostile e a tratti minaccioso, sfociato ben presto in una vera e propria aggressione nei confronti di un finanziere, che è stato morso ad un polso.

L'uomo ha riportato una ferita giudicata guaribile in 7 giorni.

L’extracomunitario è stato quindi condotto presso gli uffici del Comando per l’effettuazione degli accertamenti di rito, da cui è emerso che, a suo carico, vi erano numerosi precedenti penali per reati contro la persona, contro il patrimonio e contro la pubblica amministrazione e che si trovava a Pescara in violazione di una misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dall’Autorità Giudiziaria di Napoli nei suoi confronti.

Il giovane è stato quindi arrestato per i reati di violenza e resistenza a un pubblico ufficiale nonché per il reato di evasione. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: