FINTI DIPENDENTI COMUNALI TRUFFANO ANZIANA A PESCARA

26 Agosto 2010 12:03

Pescara - Cronaca

PESCARA – Due giovani, fingendosi dipendenti del comune di Pescara, con la scusa di dover controllare i pagamenti relativi alla tassa sull’immondizia, si sono introdtti nell’appartamento di un’anziana donna e mentre uno di loro le parlava, l’altro si dirigeva nella camera da letto.

L’anziana, insospettita, si è diretta in camera e ha sorpreso l’uomo a rovistare nella sua borsa; quest’ultimo, vistosi scoperto, l’ha spintonata ed è fuggito, allontanandosi dall’appartamento insieme al suo complice.





Da un immediato controllo la signora ha constatato che dalla sua borsa il malvivente aveva rubato la somma di 600 euro, da un cassetto la somma di 100 euro e dal suo portafogli 20 euro.

Le indagini sono svolte dalla polizia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: