FONDI MALTEMPO ABRUZZO: CENTRODESTRA, ”CHI GRIDA ALLO SCANDALO POTEVA FARE QUALCOSA AL GOVERNO”

19 Novembre 2019 18:19

L'AQUILA – I consiglieri regionali del centrodestra Pietro Quaresimale, Emiliano Di Matteo, Antonio Di Gianvittorio e il sottosegretario alla Presidenza Umberto D'Annuntiis replicano alle dichiarazioni dei consiglieri del Pd Mariani e Pepe: “I 3 milioni e mezzo reperiti da Giunta e Consiglio per fronteggiare l'emergenza erosione della costa abruzzese rappresentano senza ombra di dubbio un primo importante segnale per la difesa del litorale. Sono la dimostrazione di un impegno concreto e immediato per rispondere all'emergenza che ha colpito recentemente l'Abruzzo”.

“Sappiamo benissimo – aggiungono i consiglieri del centrodestra – che si tratta di una prima azione per la messa in sicurezza del litorale, in attesa che il Governo centrale riconosca lo stato di calamità naturale e di conseguenza ci permetta di porre in campo interventi strutturali a difesa della costa. Stupiscono le strumentalizzazioni di chi in 5 anni ben poco ha fatto per la costa abruzzese, sperperando fondi per opere discutibili molte delle quali inserite nel Masterplan. Hanno avuto a disposizione i fondi della programmazione 2014/2020 e li hanno destinati a pioggia senza nessuna progettualità”.






“Il centrosinistra che oggi grida allo scandalo – concludono i rappresentanti del centrodestra – poteva operare diversamente quando era al governo di questa Regione. Oggi, evidentemente, si sorprendono nel vedere un'amministrazione che lavora con una programmazione attenta e consapevole”. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: